daniele64


Chi sono

Mi piace molto fare escursioni in montagna , ma avendo poche occasioni per farle , le decido spesso all'ultimo minuto per scegliere le giornate più belle . Per questo , e perchè i miei familiari non hanno la mia stessa passione , vado spesso da solo. Purtroppo ho cominciato tardi a sviluppare questo interesse e non ho nè l'attrezzatura nè le capacità per fare trekking pesanti , comunque cerco di togliermi qualche soddisfazione con percorsi non troppo impegnativi . Non amo molto la neve ma non mi dispiacerebbe provare le ciaspole . Conosco piuttosto bene le montagne dell'Imperiese ma negli ultimi tempi frequento anche l'Appennino Genovese . Non disdegno qualche occasionale puntata fuori regione.

Le mie gite su gulliver

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Buon dislivello ma gita relativamente semplice , specialmente nelle belle giornate in cui il percorso è evidente . In caso contrario la segnaletica è un po' carente limitandosi a qualche raro cartello indicatore e a vecchie tacche rosse , specialmente tra la Cima Pigna ed il Casino del Cars . Ultima parte di salita al Cars abbastanza ben segnalata ( tacche biancorosse ) almeno sino al bivio per il Colletto Pellerina . Lì si gira a sinistra ( no indicazione ) e si procede su bel sentiero senza segni con le croci come riferimento .
Giornata molto calda ed assolata . Raggiunta la dorsale con la sterrata di sinistra ( Roccelle ) , l' ho seguita salendo alla Cima Pigna , alla Gardiola ed alla Cima della Piastra , arrivando al Casino del Cars . Dopo il Carset , ho raggiunto le numerosi croci che costellano il percorso di salita alla vetta del Cars . Ottimi panorami a 360° , sino al Monte Rosa sopra la foschia della pianura . Purtroppo dopo il pranzo in cima , ho deciso di fare un salto alla ( apparentemente ) vicina Punta Bartivolera ed è stata una pessima idea . Percorso più lungo e molto più ondulato del previsto , a tratti ricoperto da una selva di alte piante ( tra cui ortiche e rovi ) che hanno reso difficile e faticoso avanzare . Sconsigliabilissimo in questa stagione .Tra andare e tornare ho perso un paio d'ore ! Arrivato al Casino del Cars tramite il Colletto Pellerina , sono ritornato indietro per il facile ma lunghissimo percorso , prima su sentiero e poi su sterrata , che aggira ad ovest Gardiola e Pigna . Tanta acqua dalle sorgenti lungo il percorso , anche se non mi sono fidato a berla . In totale mi risultano 23 chilometri e 1500 metri di dislivello . Incontrato pochissima gente , giusto un paio di escursionisti solitari , tre ciclisti ed un crossista . Belle fioriture , specialmente di rododendri .

Cima Cars e Sant'Anna alla partenza .

Sulla dorsale appare il Monviso a dominare la pianura

Da Cima della Pigna verso il Cars

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Percorso elementare e ben risegnalato di fresco coi classici segnavia biancorossi dell' AVML . I volontari del Rifugio hanno appena ripulito dall' erba anche il sentiero per il Monte Argentea .
Facile passeggiatona sul panoramico crinale in una mattinata mezzo nuvolosa e non troppo calda , fatta con la piacevole compagnia di Raffy , Cry e Davide . Lunga sosta presso il Rifugio approfittando del sole che ha fatto capolino dal pomeriggio , migliorando un pochino le visuali nei dintorni , almeno a medio raggio . Belle fioriture nei verdi prati e la curiosità di aver incontrato tre escursionisti che mappavano il percorso per GoogleMaps ( StreetView Trekker ) con la multicamera in spalla ...

Genova dall' anticima del Reixa

In vetta al Reixa

Gigli di San Giovanni .

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Abbondantemente segnalato ed in ottime condizioni il tracciato " due cerchi rossi " , un po' invaso dal verde a tratti il " triangolo rosso " , mentre il segnavia " quadrato rosso " che sale sul Monte Bello è quasi cancellato ma è stato sostituito con un " triangolo verde " , non visibilissimo in mezzo all' erba . Tra il Monte Bello , il Monte Borgo ed il Passo Serra nessun segno e traccia assai infrascata , facile da perdere . E' la primavera .
Partito presto dall' antica chiesa di Ruta , ho in sostanza toccato le anonime cimette del crinale ( Monte Esoli e Monte Ampola ) per poi arrivare al Santuario di Caravaggio dalla scala principale . Dopo , al Passo Caprile sono salito sul Monte Bello , proseguendo sul crinale sempre più impercorribile , tanto che dopo il Monte Borgo sono sceso lungo le sue ripide e scivolose pendici sino ad incontrare il sentiero sottostante . Arrivato al Passo Serra , sono infine salito sul Manico del Lume , dove ero stato ancora 6 mesi fa salendo da Rapallo . Avevo una mezza idea di raggiungere il Santuario di Montallegro , però la giornata bella ma molto calda e l'abbondante vegetazione mi hanno fatto propendere per il ritorno a Ruta , passando ovviamente per il sentiero principale , che aggira le vette . Poca gente in giro : un'escursionista solitaria vicino al Manico del Lume e qualche gruppettino in basso durante il ritorno . Visto anche un cinghiale , da lontano ed una bella biscia ( credo ) da vicino . Giro che a me risulta di circa 18 km per un migliaio di metri di dislivello .


Partenza con vista su San Rocco

Panorama su Recco

Prati di Caravaggio

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Oggi quasi impraticabile il breve tratto di sentiero lungo il Bisagno tra il ponte di pietra di La Presa e la successiva più comoda passerella . Carenza di segnavia lungo il tracciato , peraltro quasi sempre ovvio . Caldo intenso ed esagerata abbondanza di erbacce nei tratti non urbani . Trovati aperti anche i due grandi ponti sifone .
Partendo dopo le 9 da La Presa , ho percorso con calma tutto l' itinerario come da descrizione , arrivando in Piazza Manin dopo poco più di 6 ore ( circa 20 km ) . Giornata soleggiata ed afosa , fortunatamente buona parte del tracciato è all' ombra . Non tanta gente in giro a parte un grosso gruppo di escursionisti partito da Cavassolo poco dietro di me .

La passerella pedonale di La Presa con sottostante cascatella

Serie di filtri lungo il tracciato .

Sul ponte di Cavassolo

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: *** / ***** stelle
Segnavia abbondanti ed evidenti grazie al passaggio della Rigantoca ed al lavoro dei volontari di Quotazero , che hanno adottato diversi sentieri in zona . Oggi il tracciato era molto fangoso e scivoloso per le recenti piogge . Occhio alle zecche !
Gita decisamente poco riuscita . Partito alle 8,00 da Avosso con una magnifica giornata serenissima , ho toccato tutte le cime del crinale con lunghi saliscendi . Sul Liprando le nuvole si sono addensate , ma ho proseguito sino al Monte Penzo e poi al Monte di Pezza . Qui , verso le 12,30 è cominciato un bel temporalone con tuoni ed io , temendo di andarmi ad incasinare nei boschi scivolosi , ho deciso di impulso di scendere per bella mulattiera lastricata a Pentema ( occhio , il cartello del Parco al Ballo della Gallina dà tempistiche molto ottimistiche ! ). Da lì , quasi sempre sotto la pioggia ed i tuoni , ho poi percorso la lunghissima e masochistica strada che scende a Montoggio e poi ad Avosso ( 16 km ! ) . Sicuramente c'erano altre soluzioni migliori ... In tutta l' escursione ho incontrato solo un fungaiolo , in compenso c' erano migliaia di zecche in circolazione .


Casella salendo verso il Monte Banca .

Cappelleta dell' America

Cappella di San Bernardo

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
note su accesso stradale :: Seguendo le indicazioni per Via Sambugo e via Moretti di giunge a Sambuco
Itinerario ad anello con segnavia rinfrescati di recente e quindi molto visibili . Ripido il tratto prima del Passo della Gava , mentre la lunga discesa finale passa tra i residui di un incendio dell'anno scorso . Una frana poco dopo la partenza ed un' altra un paio di km prima del rientro , entrambe facilmente aggirabili in loco .
Dopo aver superato qualche difficoltà per trovare la strada per Sambuco , parto dalla chiesina ( parcheggio ) verso le 8,15 in una discreta mattinata già sin troppo calda . Seguendo gli efficaci segnavia , arrivo sudatissimo al Passo della Gava ( provvidenziale fonte poco prima ) e devio verso il bel Rifugio Gilwell , per poi salire facilmente alla cima del Reixa seguendo il crinale Sineuvin - Saiardo . Qui inizia a farsi sentire il vento fresco , mentre i panorami sono limitati dalla foschia . Visto che è presto mi dirigo per l' Alta Via alla Rocca Vaccaria ed all' Argentea ( rifugio aperto ) . Torno quindi indietro raggiungendo l' aspra Cima Faiallo e poi mi accingo a scendere sul "quadrato rosso " sino al Bric Malanotte dove giro a sinistra ( cartelli ) sul sentiero per Sambuco sempre con quel segnavia . Incontrato un solo escursionista sino al Reixa , poi il mondo sull' Alta Via .
In tutto circa 17 km per oltre 1000 metri di dislivello , percorsi in 6,45 ore soste comprese .

Guado sul Rio Gava

Rifugio Gilwell

In vetta al ventoso Reixa

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: *** / ***** stelle
Percorso facile , breve e ben indicato con i cartelli ( ma con tempistiche discutibili ) , mentre le tacche non sono sempre visibili .
In vacanza in zona , ho convinto la famiglia a dedicare un po' di tempo ad un picnic sulla facilissima vetta del Monte Cimino . Bei sentieri , spettacolari faggi giganteschi , ambiente fatato con diversi grandi massi trachitici . Breve salto al sottostante Sasso Naticarello ( o Menicante ) , ma nonostante i nostri sforzi siamo riusciti a smuoverlo solo di un pelo ... Pochissima gente in giro ma , per combinazione , un gruppetto di escursionisti genovesi , come noi , che saluto .

Ingresso nella faggeta

Facile sentiero

Nella faggeta

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Pochi cartelli e nessun segnavia sul tracciato , peraltro molto facile da seguire sul crinale anche grazie ai paletti del metanodotto quasi sino a San Salvatore . La successiva ripida salita del primo tratto verso il Monte Follia è invece impervia e poco evidente , con tracce che si incrociano nella macchia mediterranea . Comunque al massimo EE .
Veloce galoppata mattutina per tornare a casa in tempo per il pranzo di Pasqua . Peccato , perchè la magnifica giornata avrebbe meritato maggiore calma per gustare gli stupendi panorami circostanti . Partito alle 7,30 da sopra Cipressa , ho seguito sempre il crinale del metanodotto toccando tutte le cimette ( Monte della Costa , Monte Pian delle Vigne , Monte Selletta , Monte Croce e Monte Sette Fontane ) sino a San Salvatore . Qualche difficoltà a seguire la traccia giusta sull'erta salita verso il Follia e grande mandria di cavalli ( con puledri ) intorno al Faudo . Un po' di vento solo in alto , ma eccellenti panorami lungo tutto il tracciato . Nonostante la fantastica giornata , poca gente in giro e quasi tutti in bici o in moto . In totale , almeno 19 km con oltre 1000 metri di dislivello , percorsi in 5 ore e mezza , ( poche ) soste comprese .

Torre Gallinara , sopra Cipressa

Panorama a ponente dal Monte della Costa

Dal Monte Pian delle Vigne , appare lontano il Faudo .

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: *** / ***** stelle
Semplicissima passeggiata pomeridiana . Nessuna difficoltà a parte il terreno leggermente fangoso e l' abbondante presenza di bikers sui sentieri .
Avendo pochissimo tempo , sono andato in macchina sino al bivio per l' Osservatorio e poi sono salito al Santuario seguendo la ( lunga ) strada asfaltata . Bei panorami dalla cima con la giornata in miglioramento . Veloce salto alla vetta del dirimpettaio Monte Spassoja , con il suo bel cippo UCAM . Sono poi sceso lungo i sentieri per bikers presso i " fortini " , toccando San Rocco e ritornando velocemente all' auto . Giretto pomeridiano di circa 8 km per 400 metri di dislivello , fatto in meno di tre ore , soste comprese .

Salendo appare l'areoporto

e si avvicina la vetta del Monte Gazzo

Si passa accanto ad una stele Partigiana

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
Percorso di base molto semplice e ben indicato ( con segnavia " 2 linee gialle " e cartelli ) , anche se parecchio lungo . Abbondante fango nella parte iniziale sino al Proventino . Dopo il Monte Buio ancora fango , terreno ghiacciato ed un pochino di neve sotto la vetta dell' Antola .
Sono partito dalla Cappella degli Alpini sopra Crocefieschi e ho raggiunto subito il crinale per non lasciarlo in pratica più fino alla cima dell' Antola . Ho quindi toccato in sequenza tutte le cime e cimette della dorsale , come lo Schigonzo , il Proventino , il Mortussa , il Cugno , Il Forca , l'Alpisella , il Riondo , il Carmo , il Buio e l'Arveghe , allungando in questo modo il percorso e soprattutto il dislivello . In origine volevo arrivare solo sul Monte Buio , ma quando sono stato lì , mi sono lasciato tentare dall' Antola che appariva non troppo lontano ... Eccellenti panorami lungo tutto il crinale , con belle visuali dalle Alpi Liguri alle Lepontine . Giornata molto bella , tiepida e soleggiata con un pochetto di vento solo al ritorno , fatto seguendo invece il tracciato ufficiale , molto meno faticoso . Poca gente in giro , quasi tutta intorno all' Antola . In tutto , giro di almeno 25 km per 1300 metri di dislivello complessivo , percorso in 8 ore .

Crocefieschi dal crinale

In vetta al Monte Proventino

Il Monte Reale e le Alpi

[visualizza gita completa]

Non puoi contattare gli altri gulliveriani se non sei un utente registrato. Vai alla pagina di registrazione .

Tutte le sue gite

  • Cars (Cima) da Sant'Anna di Prea per il Monte Pigna e Cima la Gardiola (30/06/18)
    Reixa (Monte) e Monte Argentea dal Passo del Faiallo, anello (17/06/18)
    Manico del Lume (Monte) da Ruta per il Santuario di Caravaggio (03/06/18)
    Sentiero dell'Acquedotto Storico di Genova (27/05/18)
    Liprando (Monte) da Avosso per Monte Penzo (19/05/18)
    Reixa (Monte) da Sambuco, anello (29/04/18)
    Cimino (Monte) dalla Faggeta (24/04/18)
    Faudo (Monte) da Cipressa per Monte Follia (01/04/18)
    Gazzo (Monte) da Sestri Ponente (03/02/18)
    Antola (Monte) da Crocefieschi per il Monte Buio (28/01/18)
    Cervo (Colle di) e Colle Castellaretto da Cervo (30/12/17)
    Baudon (Cime de) da Sainte Agnes, anello per Mont Ours (23/12/17)
    Manico del Lume (Monte) da Rapallo, anello per i monti Rosa, Pegge, Orsena (17/12/17)
    Sestri Levante-Deiva Marina Traversata (03/12/17)
    Antola (Monte) da Piancassina (18/11/17)
    Grigna Meridionale o Grignetta Canalone Porta (28/10/17)
    Corbernas (Monte) e Punta della Valle da Alpe Devero, anello (15/10/17)
    Caucaso (Monte) da Barbagelata (07/10/17)
    Alfeo (Monte) da Bertone (07/10/17)
    Mindino (Bric) dalla Colla di Casotto (19/08/17)
    Mongioie (Monte), Cima Pian Comune, Cima delle Colme da Viozene, anello per Passo del Cavallo e Bocchino dell'Aseo (14/08/17)
    Baussetti (Monte) da Nascio, anello (12/08/17)
    Nauque (Cima de la) da les Mesches, anello di cresta per il Pas de Colle Rousse (26/07/17)
    Gioffredo (Punta) da San Bernolfo per i Laghi del Lausfer (23/07/17)
    Valdeserta (Cima di) dall'Alpe Devero, anello (16/07/17)
    Maggiorasca (Monte) da Rocca d'Aveto, anello per Monte Roncalla, Monte Nero, Passo della Lepre (08/07/17)
    Sas Ciapel e Punta Belvedere dal Passo Pordoi per il Viel del Pan, anello (01/07/17)
    Toac (Monte) da Medil, anello per Cima da Ciamp e Sas da Ciamp (30/06/17)
    Fuciade (Rifugio) da Passo San Pellegrino (27/06/17)
    Sassopiatto dal Passo Sella (26/06/17)
    Lesima (Monte) dai Piani del Lesima, anello (18/06/17)
    Gorzente (Laghi del) anello da Prou' Rene' (28/05/17)
    Ebro (Monte) e Monte Chiappo da Vendersi per il Monte Giarolo (21/05/17)
    Carossino (Monte) da Struppa, anello per Monte Croce di San Siro, Forte Diamante (30/04/17)
    Tramontina (Rocca) dal Colle di Nava per Poggio Richermo,Monte Ariolo, Rocca Ferraira (18/04/17)
    Cavalmurone, Carmo, Legnà (Monti) da Capanne di Carrega (09/04/17)
    Porcile, Verruga (Monti) da Bargone per il Monte Treggin e Roccagrande (10/03/17)
    Manara (Punta) e Punta Moneglia da Sestri Levante, traversata a Moneglia (26/02/17)
    Penello (Monte) e Punta del Corno da San Carlo di Cese, anello del Rio Gandolfi (19/02/17)
    Roquebrune (Rochers de) - les Trois Croix da Roquebrune-sur-Argens (15/01/17)
    Tardia Ponente (Monte) da Voltri, anello per Rocca dell'Erxo, Monte Tardia Levante, Arenzano (28/12/16)
    Beigua (Monte) da Pratorotondo, per i Monti Rama, Fontanaccia, Ermetta, Grosso, Sciguello (08/12/16)
    Guardia (Santuario della) da Cogoleto (27/11/16)
    Fo (Croce dei) da Sant'Alberto di Bargagli, traversata a Pieve Ligure (16/10/16)
    Antoroto (Monte) dalla Colla di Casotto (10/09/16)
    Marguareis (Punta) da Carnino Superiore, anello per Colle dei Signori, Castello delle Aquile, Cima dell'Armusso (27/08/16)
    Scandeiera (Cima della) e Cima del Sabbione da Pont de Peirefique, anello per la Cime de Barchenzane (23/08/16)
    Conoia o Conoja (Bric di) da Viozene, anello Costa Ciagrea e Cima delle Roccate (14/08/16)
    Agnel (Cime de l', Est e Ovest) da Casterino, anello per Lac de l'Agnel, Collet de la Charnessère, Refuge Valmasque (06/08/16)
    Lacs (Cime des) da Lac des Mesches (15/07/16)
    Pertegà (Cima di) da Upega, anello per la Cresta del Ferà e Colle Selle Vecchie (11/07/16)
    Monti Russu - Portobello di Gallura (Traversata) (06/07/16)
    Ramaceto (Monte, cima Ovest) da Passo Romaggi per la dorsale Sud (26/06/16)
    Ratti, Quezzi, Richelieu, Santa Tecla (Forti) da Marassi, giro dei Forti di Levante (28/05/16)
    Reale (Monte) da Crocefieschi, per Rocche del Reopasso (15/05/16)
    Grande (Monte) e Cima Carpasina da Prati Piani, anello per Croce Alpe di Baudo (25/04/16)
    Ravinet (Monte) da Boissano per l'Abbazia di San Pietro ai Monti (24/03/16)
    Candelozzo (Monte) dal Lago di Valnoci, anello per Monte Bano e Alpesisa (19/03/16)
    Semaforo Vecchio da San Rocco anello per San Fruttuoso, Pietre Strette (20/02/16)
    Colla Bassa (Cima di) da Fontan, anello per Castello di Malmort (30/12/15)
    Armetta (Monte) da Caprauna, anello per i monti della Guardia, Pesauto, Dubasso (27/12/15)
    Oramara (Monte) da Casanova, anello per Montarlone e ritorno per Monte Dego (08/11/15)
    Aiona (Monte) Dalle Caserme del Penna, anello (24/10/15)
    Diable (Cime du) - l'Authion da Redoute des Trois Communes, anello per il Pas du Diable (29/08/15)
    Toraggio (Monte) dalla Colla Melosa per il Sentiero degli Alpini (20/08/15)
    Brignola (Cima della) e Cima Ferlette dal Rifugio Balma, anello (13/08/15)
    Salza (Monte) da Chianale (14/07/15)
    Figne (Monte delle) da Praglia (17/05/15)
    Brugneto (Diga del) anello (10/05/15)
    Candelozzo (Monte) da Calvari per Capenardo, possibile anello (10/05/15)
    Parco Costiero del Ponente Ligure da San Lorenzo al Mare, percorso ciclabile (03/04/15)
    Fasce (Monte) da Genova Quinto, anello per i Monti Bastia, Croce, Cordona (28/03/15)
    Faudo (Monte) dalla Cappella di Santa Brigida (05/01/15)
    Grande (Poggio), Pizzo Ceresa, Monte Pesalto da Peagna , anello per il Monte Acuto (28/12/14)
    Costa Rossa (Bric) e Monte Bisalta o Besimauda da Meschie di Pradeboni, anello di cresta (25/10/14)
    Ciuaiera (Cima) e Colla del Pizzo da Cascine (13/09/14)
    Abisso (Rocca dell') da Colle di Tenda (06/09/14)
    Conoia o Conoja (Bric di) da Viozene per Cima Revelli e Monte Rotondo (17/08/14)
    Nero (Lago) da Grange Selvest (27/07/14)
    Saccarello (Monte) e Monte Frontè da Case Penna (19/07/14)
    Diable (Cime du) da Les Mesches (09/07/14)
    Roccabruna (Monte) da Passo Fregarolo per Castello del Fante e Gifarco (23/05/14)
    Manico del Lume (Monte) dal Passo di Spinarola (04/05/14)
    Batterie di Portofino da San Rocco (03/05/14)
    Grammondo (Monte) da Villatella, anello per Punta Longoira e Roc d'Ormea (23/04/14)
    Tobbio (Monte) dal Valico degli Eremiti (30/03/14)
    Sperone, Puin, Fratello Minore e Diamante (Forti) da Righi, giro dei Forti di Ponente (09/03/14)
    Reixa (Monte) e Monte Argentea dal Passo del Faiallo, anello (23/02/14)
    Carossino (Monte) da Creto, anello per Monte Alpe e La Sella (09/02/14)
    Castell'Ermo (o Peso Grande) da Colla d'Onzo (06/01/14)
    Galero (Monte) dal Colle di San Bernardo, anello per il Passo delle Caranche (03/11/13)
    Ormea (Pizzo d') da Quarzina (13/09/13)
    Saline (Cima delle), Cima Pian Ballaur da Carnino Inferiore, anello per il Colle del Pas (31/08/13)
    Marta (Cima di) e Monte Pietravecchia dalla Colla Melosa, anello per Cima della Valletta (17/08/13)
    Bertrand (Monte) da Upega, anello per Colla Rossa, Cima di Velega, Colle Selle Vecchie (06/07/13)
    Missun (Cima) dal Ponte del Giairetto per la Colla Rossa (06/07/13)
    Antola (Monte) da Casa del Romano per la dorsale NE (12/05/13)
    Carmo di Carrega (Monte) da Capanne di Carrega (12/05/13)
    Barbena (Rocca) dal Colle Scravaion (04/01/13)
    Mongioie (Monte) da Viozene (28/08/12)
    Valmasque (Baisse de) da Casterino, anello per Fontanalba (20/08/12)
    Marguareis (Punta) da Carnino Superiore per la Gola della Chiusetta (17/08/12)
    Saline (Cima delle) da Carnino Inferiore (24/06/12)
    Figne (Monte delle) dal Passo della Bocchetta (16/06/12)
    Alpesisa da Creto per la Gola di Sisa (21/04/12)
    Grande (Monte) da S. Bernardo di Conio (07/01/12)
    Guardiabella (Monte) da San Bernardo di Conio (07/01/12)
    Martin (Punta) e Monte Penello dai Piani di Praglia (13/11/11)
    Vens (Laghi di) da Ferrere (27/08/11)
    Rocciamelone da la Riposa (20/08/11)
    Ormea (Pizzo d') da Quarzina (06/07/11)
    Monega (Monte) e Carmo dei Brocchi dal Passo della Teglia (26/04/11)
    Carmo del Finale (Monte) o di Loano dal Giogo di Toirano, anello per San Pietro in Varatella (08/03/11)
    Figne (Monte delle) da Praglia (05/02/11)
    Marguareis (Punta) da Carnino Superiore per la Gola della Chiusetta (01/09/10)
    Vene (Risorgenza delle) da Viozene (21/08/10)
    Valmasque (Baisse de) da Casterino, anello per Fontanalba (15/08/10)
    Epoméo (monte) da Serrara-Fontana (02/07/10)
    Antoroto (Monte) da Cascine d'Ormea (01/06/10)
    Fourquin (Roche) da Rocchetta Nervina (28/03/10)
    Toraggio (Monte) dalla Colla Melosa per il Sentiero degli Alpini (06/09/09)
    Vej del Bouc (Colle del) da Casterino per il Colle del Sabbione (30/08/09)
    Marta (Balcone di) dalla Colla Melosa (16/08/09)
    Bertrand (Monte) da Upega, anello per Colla Rossa, Cima di Velega, Colle Selle Vecchie (13/06/09)
    Armetta (Monte) dal Colle di Caprauna, anello per il Monte della Guardia (03/05/09)
    Santa Croce di Alassio (Chiesa di) da Albenga, Via Julia Augusta - Sentiero dell'onda (22/02/09)
    Sentiero dei ponti (16/10/08)
    Mongioie (Monte) da Viozene (11/09/08)
    Saccarello (Monte) e Monte Frontè anello da Monesi (16/08/08)
    Evigno (Pizzo d') o Monte Torre dal Passo del Ginestro (26/04/08)
    Vene (Risorgenza delle) da Carnino (07/10/07)
    Madriccio (Passo) da Solda e il rifugio Milano (13/07/07)
    Bergl (Malga) da Maso Corto (12/07/07)
    Rifugio Lazaun dal Maso Corto (07/07/07)
    Vernago (Lago)/Stausee Vernagt Giro del Lago (01/07/07)
    Saccarello (Monte) e Monte Frontè anello da Monesi (08/10/06)
    Giro degli orridi di Uriezzo (19/06/05)