Valdeserta(Cima di) dall’Alpe Devero, anello

Valdeserta(Cima di) dall’Alpe Devero, anello

Dettagli
Dislivello (m)
1550
Quota partenza (m)
2939
Esposizione
Varie
Grado
EE/F

Località di partenza Punti d'appoggio

Note
Itinerario piuttosto lungo e decisamente impegnativo , che si svolge in gran parte fuori sentiero e spesso su grandi distese di macigni e sfasciumi , a volte traballanti . Da fare solo con molta attenzione ed in condizioni climatiche favorevoli .
Avvicinamento
Si arriva all'Alpe Devero lasciando a Baceno la Statale della Val Formazza ed inerpicandosi con l'auto sino a tale amena località ( parcheggio a pagamento di 5 euro durante i mesi turistici ).
Descrizione

Si attraversano i bei prati del Devero sino a Cantone e poi si inizia a salire seguendo le indicazioni per i Piani della Rossa e per il Passo della Rossa .Avendo sempre davanti la bella mole del Rothorn ,si superano i Piani e si raggiunge la parete rocciosa , dove troviamo un tratto attrezzato con una scala di ferro alta circa 4 metri e poi con cavi d’acciaio .Nessuna difficoltà particolare a superarli e a raggiungere un valico senza nome ai piedi del Rothorn .Ci si trova davanti un vasto pianoro roccioso con alcune pozze d’acqua ed un laghetto , quindi si raggiunge il Passo della Rossa ( 2474 m. ), alla cui sinistra c’è un dossone roccioso con pilastrino di vetta . Sotto invece si estende l’ampia massa del Lago Geisspfadsee. Continuando a seguire i segnavia si arriva in pochi minuti al Passo di Crampiolo ( 2553 m.), dove le indicazioni terminano .A questo punto iniziano le difficoltà :si comincia a salire senza segnavia attraverso un’ infinita massa di grandi macigni non sempre stabili . Ovviamente da qui in avanti è indispensabile un abbondante uso delle mani per aiutarsi .Si passa sotto le ardite guglie delle tre cime del Geisspfadspitzen e con non poca fatica si arriva al Passo di Valdeserta ( o Mittelberg Pass – 2826 m. ) . Ancora un centinaio di metri di dislivello saltellando con attenzione sugli enormi massi e si giunge finalmente sulla stretta Cima di Valdeserta ( 2939 m. ) , con croce e libro di vetta .Per il rientro , si torna al Passo di Valdeserta e si può scendere a sinistra , con molta attenzione , lungo il ripido pendio occupato da un grosso nevaio o residuo di ghiacciaio , al termine del quale c’è ancora un’ostica pietraia e poi un ripido pendio pietroso “senza segnavia . Faticando un po’ nel trovare il percorso “meno peggio” , si giunge al ruscello di fondovalle dove si individua finalmente una traccia lungo il rio che ci porta all’Alpe di Valdeserta , dove si ritrovano i segnavia ed il bel sentiero ci fa scendere al Lago di Codelago , da cui si raggiunge l’Alpe Devero per chiudere il faticoso anello di circa 21 km , la maggior parte dei quali fuori sentiero .

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
daniele64
09/08/2019
2 anni fa
4 anni fa
Risorse nelle vicinanze Mappa
Stazione Meteo 1634m 300m

Alpe Devero

Stazione Meteo
Link copiato