Marguareis (Punta) da Carnino Superiore, anello per Colle dei Signori, Castello delle Aquile, Cima dell’Armusso

Marguareis (Punta) da Carnino Superiore, anello per Colle dei Signori, Castello delle Aquile, Cima dell’Armusso

Dettagli
Dislivello (m)
1500
Quota partenza (m)
1397
Quota vetta/quota (m)
2651
Esposizione
Varie
Grado
EE/F

Località di partenza Punti d'appoggio
Rifugio Don Barbera

Note
Questo itinerario si svolge in buona parte su percorsi non segnalati anche se , in condizioni normali , piuttosto evidenti .Permette inoltre di salire sul Marguareis dal poco noto ( e non agevole ) canalone nord ovest .Quest'ultimo tratto presenta le maggiori difficoltà perchè il largo canale è ripido e pieno di detriti friabili ed è contiguo ad un precipizio .E' quindi necessario l'uso delle mani ( F ) , oltre a parecchia attenzione .Percorso non banale e piuttosto lungo,assolutamente da evitare in caso di scarsa visibilità!
Avvicinamento
Si arriva a Carnino Superiore con una breve deviazione di un paio di chilometri dalla S.P. 154 dell'Alta Val Tanaro . Buona disponibilità di parcheggio.
Descrizione

Partendo da Carnino Superiore si risale il vallone omonimo,toccando il Piano della Chiusetta, il Vallone dei Maestri e raggiungendo il Rifugio Don Barbera (2070 mt.).Arrivati al soprastante Colle dei Signori ( 2111 mt.) si gira a destra sul sentiero per il Passo Scarasson o sulla sterrata,tanto i due tracciati si congiungono un km più avanti.Poco oltre, a piacere,si svolta a destra per prati con tracce di sentiero in direzione dell’evidente massa rocciosa del Castello delle Aquile.Mentre le tracce si riducono sempre di più,il pendio diventa più ripido puntando l’insellatura erbosa a sinistra del Castello.Da qui si sale un breve tratto di facile cresta rocciosa e si giunge in vetta al Castello delle Aquile (ometto,2513 mt.).Si torna quindi alla predetta insellatura e , svoltando a sinistra, si passa sotto alla parete del Castello e si raggiunge la Forcella dell’ Armusso.Con una breve risalita si arriva senza problemi sulla Cima dell’ Armusso (ometto,2532 mt.).Siamo ormai davanti al versante nord ovest del Marguareis.Ripida discesa su roccette mobili sino alla Bassa dell’Armusso (2455 mt.) e poi comincia la parte più impegnativa.Si deve risalire l’ampio canale di lastroni e roccette friabili mantenendosi il più possibile verso destra per stare lontani dal precipizio.Con l’indispensabile aiuto delle mani si giunge ad un tratto di roccia più solida dove (tenendo a sinistra l’aerea Punta Tino Prato) si svolta senza problemi a destra e ,superata un’agevole crestina, si arriva allo sbocco del Canalone dei Genovesi (2580 mt.).Non rimane che risalire la facile parte finale del pendio pietroso per toccare la croce di Punta Marguareis (2651 mt.).Dalla vetta si scenderà per la via tradizionale alla Bassa di Gaina (2358 mt.) e quindi al Rifugio Don Barbera per poi continuare la discesa sino a Carnino.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
daniele64
27/08/2016

Nelle vicinanze Mappa

4 anni fa
Risorse nelle vicinanze Mappa
Stazione Meteo 1760m 4.8Km

Rifugio Mondovì

Stazione Meteo
Webcam 1320m 7.8Km

Piaggia

Webcam
Link copiato