Sperone, Puin, Fratello Minore e Diamante (Forti) da Genova Righi, giro dei Forti di Ponente

Sperone, Puin, Fratello Minore e Diamante (Forti) da Genova Righi, giro dei Forti di Ponente

Dettagli
Dislivello (m)
810
Quota partenza (m)
50
Quota vetta/quota (m)
672
Esposizione
Sud-Est
Grado
E
Sentiero tipo, n°, segnavia
vari segnavia

Località di partenza Punti d'appoggio
Osteria delle Baracche, vicino al parcheggio - Baita del Diamante al Colle di Trensasco

Avvicinamento
Uscendo a Genova Ovest occorre prendere lo svincolo Genova Centro della Sopraelevata (subito dopo quello per il Porto Antico / Acquario), percorrere tutto il tunnel e sbucare a Piccapietra, prendere a dx al secondo semaforo e salire in Piazza Corvetto; qui c'e' una rotatoria con semafori attorno alla statua equestre di Barba Vittorio e bisogna imboccare Via Assarotti, quella + in salita, che porta dritti in Piazza Manin (all'ultimo semaforo svoltare a dx indicazione Righi).
Uscendo invece a Genova Est si procede verso il centro tenendo la dx orografica del Bisagno (via Bobbio) e svoltando in Via L.Montaldo, che si percorre in salita fino a Piazza Manin, dove occorre seguire le indicazioni per Righi ricongiungendosi al percorso precedente.
Ora non resta che salire. Si incontrano alcune curve ed un paio di incroci, ai quali prendere sempre la strada più in salita, attraversando gli avamposti delle fortificazioni, fino ad incontrare a sx la stazione di arrivo della funicolare: parcheggiare poco dopo sotto il Forte Sperone, all'inizio della stradina sulla dx per Baracche
Note
Questo facile percorso permette di avere una visione abbastanza completa delle fortificazioni genovesi pur effettuando un itinerario privo di grossi dislivelli e relativamente breve. Il percorso permette la visione diretta di quattro forti (Sperone, Puin, Fratello Minore e Diamante) ma è un punto di vista privilegiato anche sui forti ubicati sull'altro fronte della Val Bisagno (Quezzi, Ratti, Richelieu e Santa Tecla).
Dal Diamante si vedrà la linea di costa con le mura e le fortificazioni e in lontananza Genova e il suo mare. Uno spettacolo davvero affascinante.
Descrizione

Partenza dal parcheggio che si trova sotto il Forte Sperone, appena usciti dalla stazione a monte della Funicolare del Righi. Per raggiungerlo seguire le indicazioni Righi da Sampierdarena o da Piazza Manin.
Prendere la stradina in leggera discesa a dx che in breve conduce alle Baracche, già visibili dal parcheggio (segnavia X rosso).
Proseguire verso Nord sul sentiero mediano (ce n’è uno più in alto, in costa sulla sx ed uno sterrato più in basso sulla dx, ed ancora più in basso è ben visibile il tracciato della ferrovia a scartamento ridotto Genova-Casella).
Giunti ad un colletto caratterizzato da diverse paline segnaletiche e 3 vecchi tralicci di servizio ai forti (telegrafo) seguire l’indicazione per Forte Diamante.
Alla base della salita terminale, è possibile fare i bei tornanti della carrareccia di accesso, oppure (specialmente in estate per evitare di schiattare sotto il sole) proseguire verso il colle di Trensasco e salire per la traccia da dietro.
Per il ritorno seguire il panoramico percorso di cresta che con alcuni saliscendi tocca gli altri forti ma, attenzione, sopra alle Baracche, per tornare al parcheggio, prendere il sentiero che scende a levante del Forte Sperone, altrimenti se si segue la carrareccia di ponente (segnavia O rosso) si è costretti a rimanere fuori delle mura fino al Forte Begato e di qui tornare al parcheggio sulla strada asfaltata.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Link:
http://www.forti-genova.com.
settecapelli
20/01/2019
2 anni fa
3 anni fa
6 anni fa
7 anni fa
8 anni fa
9 anni fa
11 anni fa

Tracce (1)

Link copiato