Beigua (Monte) da Pratorotondo, per i Monti Rama, Fontanaccia, Ermetta, Grosso, Sciguello

Beigua (Monte) da Pratorotondo, per i Monti Rama, Fontanaccia, Ermetta, Grosso, Sciguello

Dettagli
Dislivello (m)
600
Quota partenza (m)
1108
Quota vetta/quota (m)
1287
Esposizione
Varie
Grado
E

Località di partenza Punti d'appoggio
Rifugio Pratorotondo

Avvicinamento
Autostrada Genova, uscita Ovada, seguire per Tiglieto - Urbe - Piampaludo - rifugio Pra Riondo dove si parcheggia
Note
passeggiata sempre ben segnata che da la possibilita' di unire 9 puntine principali del parco del Beigua, percorso tra poderali, sentieri e un continuo sali e scendi da una punta all'altra che porta ad ottenere circa 600 mt di dislivello o anche piu' e un buon chilometraggio
Descrizione

Parcheggiata l’auto al Rifugio Pratorotondo sulla sinistra si imbocca immediatamente l’AV che attraversa tutto il parco del Beigua, seguirla fino alla fine di un pianoro dove si trova un bivio, sulla destra inizia il sentiero che porta al Monte Rama 1150 m ( croce ), e prima ancora si incontra la Cima Fontanaccia 1151 m ( croce scolpita su roccia ).
tornare per lo stesso percorso e ora al bivio seguire per il Bric Ressunou 1147 m che lo si sale raggirandolo ( croce ).
Scendere per lo stesso percorso di salita e incrociare il sentiero che devia verso il Bric Damè 1193 m fino a raggiungere un pianoro dove si apre la vista sulla pianura e da qui in breve a sx si raggiunge la punta con la statuetta della Madonna .
Dalla punta scendere diretti e recuperare la poderale fatta in andata che ci riporta al rifugio;
da questo seguire la strada asfaltata che porta, con vari tagli,sempre percorrendo l’AV a raggiungere la tristissima cima del Monte Beigua dove sono presenti antenne e radar ma per fortuna anche una chiesetta! la croce di vetta è più spostata e immersa nel bosco.
Da qua si scende in un bel sentiero nel bosco sempre AV e si seguono indicazioni per monte Ermetta 1267 m fin dove ad un bivio si lascia l’AV e si prende il sentiero a sinistra che segnato con una E porta all’Ermetta con vari sali e scendi ( croce e tavola orientativa ).
Scendendo da questa e ripercorrendo il bosco e arrivando dove c’è una panca il legno si trovano indicazioni per Piampaludo, seguire il sentiero che tende a scendere fino a che si raggiunge il bivio tra la salita da Piampaludo e il Monte Grosso 1265 m che si raggiunge in breve ( croce ).
Scendere da questo e ripercorrere parte del sentiero dell’andata, poco dopo si trova un sentiero evidente che si dirama sulla sinistra e porta più diretto al Beigua, proprio accanto al ripetitore RAI.
Tornare al rifugio e da qui in breve e scendendo si raggiunge il Monte Sciguello 1103 m ( croce ) con vista direttissima sul mare, dopo di che per finire, una volta scesi dalla cima si può tagliare verso destra e raggiungere la sommità del Bric Frattin che si trova appena sulla sinistra del rifugio.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Storico:
Su queste vette nell'aprile del 1800 sono state combattute alcune scaramucce durante le guerre napoleoniche (resti di trinceramenti ) e recentemente sono stati apposti alcuni didascalici cartelli in loco .
titty79
09.04.2017
4 anni fa
5 anni fa
6 anni fa
9 anni fa
Risorse nelle vicinanze Mappa
Webcam 1287m 2.2Km

Monte Beigua

Link copiato