Oramara (Monte) da Casanova, anello per Montarlone e ritorno per Monte Dego

Oramara (Monte) da Casanova, anello per Montarlone e ritorno per Monte Dego

Dettagli
Dislivello (m)
1000
Quota partenza (m)
869
Quota vetta/quota (m)
1522
Esposizione
Varie
Grado
E

Località di partenza Punti d'appoggio
Rifugio Prato di Foppiano

Note
Percorso quasi ad anello, piuttosto lungo (più di 21 chilometri) e con dislivello complessivo di circa 1000 metri, dovuti ai vari saliscendi. L' itinerario descritto è sempre abbastanza agevole, tranne la discesa dal Passo di Esola a Casanova, che presenta difficoltà dovute al sentiero molto rovinato.
Avvicinamento
Dalla Statale 45 della Val Trebbia imboccare la SP 17 per Fontanigorda e Casanova . Difficoltà a trovare parcheggio in paese .
Descrizione

A Casanova, in una curva 200 metri prima della chiesa, c’ è l’indicazione “fonti sulfuree”.
Qui comincia il percorso “quadrato giallo pieno” , dapprima su asfalto , poi su sterrato ed infine su sentiero. Si sale attraverso una zona rocciosa con scarsa vegetazione e poi si entra nella bella faggeta , guadando parecchi ruscelletti ed arrivando quindi al Passo di Vallersone (1310 mt. – indicazione su pietra) in 1,20 -2 ore da Casanova .
Al valico ci si innesta sul sentiero di crinale “cerchio giallo pieno”, girando a sinistra e percorrendolo solo per 50 metri .
Si imbocca ora un sentiero che sale a sinistra , senza indicazioni ma segnato ” ombo e quadrato gialli”, che porta in 30 minuti di salita tra i faggi sulla vetta del Montarlone con la sua croce metallica (1500 mt.) in 1,50-2,30 ore dalla partenza.
Invece di tornare al Passo di Vallersone per riprendere il precedente sentiero di crinale, si può scendere per tracce sul versante opposto (N) attraverso il bosco ed una zona rocciosa. In 20 minuti ci si immetterà sul suddetto sentiero “cerchio giallo pieno” e si raggiungerà il vicino Passo Prato di Foppiano (1335 mt., con rifugio incustodito e vasta area pic nic con fontana).
Nel frattempo il sentiero di dorsale si è trasformato in una carrareccia che si segue per 15 minuti sino ad un bivio (non evidentissimo), dove a destra si stacca il sentiero “doppio triangolo giallo” che si inerpica nella faggeta per condurci in 15 minuti sulla cima del Monte Oramara (1522 mt. – croce di legno).
Se non si vuole tornare indietro al bivio , ci si può ricongiungere alla sterrata “cerchio giallo pieno” scendendo per prati e faggi direttamente alle spalle della croce. In pochi minuti si torna sulla carrareccia e ci si dirige in piano verso il Monte Dego con la sua chiesetta (1427 mt.) che si raggiunge in mezz’ora dall’Oramara (3,15 – 4 ore da Casanova).
Si torna indietro seguendo sempre il pianeggiante segnavia “cerchio giallo pieno” , aggirando l’Oramara ed il Montarlone e superando il Passo di Vallersone ed il successivo Passo di Ertola (1287 mt.), sino al poco evidente Passo di Esola (1307 mt. – 25 minuti da Vallersone).
Qui si incrocia il segnavia “croce gialla” e si imbocca il sentiero a destra che scende con parecchie difficoltà nella faggeta. Le difficoltà sono dovute al tracciato molto rovinato dall’acqua (che lo invade e lo scava) e pieno di insidiose foglie cadute. Fortunatamente i segnavia ” croce gialla” sono abbondanti e quindi è quasi sempre abbastanza facile seguirli.
Nella seconda parte il sentiero migliora un pochino sovrapponendosi anche a tratti di antica mulattiera. In circa un’ora e mezza, con molta attenzione, si può giungere sulla Provinciale 17 proprio alle porte di Casanova .

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
daniele64
08/09/2018
3 anni fa
6 anni fa
Link copiato