Argentera (Cima Sud) Via Normale per il Rifugio Remondino

Argentera (Cima Sud) Via Normale per il Rifugio Remondino

Dettagli
Dislivello (m)
1765
Quota partenza (m)
1591
Quota vetta/quota (m)
3297
Esposizione
Varie
Grado
PD-

Località di partenza Punti d'appoggio
Rifugio Remondino 2430 m

Avvicinamento
Superate le Terme di Valdieri, proseguire in auto lungo il Vallone della Valletta fino al Gias delle Mosche 1591 m dove è consigliabile parcheggiare, in quanto le condizioni della strada peggiorano ma è sempre percorribile con auto normali fino al Piano della Casa del Re 1765 m.
Descrizione

Dal termine della strada si imbocca il sentiero, ben segnato ed evidente che conduce al Rifugio Remondino 2430 m, risalendo con infinite svolte il Vallone di Assedras.
Dal rifugio seguire la percorso segnato che si inoltra verso sinistra, in un esteso avvallamento di massi, tra i quali, ogni tanto, fa capolino una traccia. Risalito l’evidente cordone morenico, si raggiunge il grande circo dove convergono il Canale dei Detriti e quello di Nasta. Sempre seguendo i segni si raggiunge la base del Canale dei Detriti (2650m circa, mai nome fu più azzeccato), dove parte un ripido e franoso sentiero che rapidamente prende quota e conduce al Passo dei Detriti (3122m, ore 1,45-2 dal rifugio).
Dal passo, da cui si gode una stupenda vista sulle Marittime, si segue a sinistra la traccia segnata che supera uno speroncino di roccia per poi affacciarsi sulla parete Sudest della cima Sud dell’Argentera.
Da qui si raggiunge l’evidente cengia che taglia tutta la parete e con la dovuta cautela ( in alcuni punti è molto stretta, circa 30 cm e la parete superiore è leggermente aggettante) la si percorre. L’unico passaggio difficoltoso, per la sua esposizione, è protetto da delle corde fisse. Percorsa la cengia la cengia, quando questa prende a salire si prosegue tra massi incastrati ( protezione con delle corde fisse nell’unico tratto più impegnativo), fino a sbucare poco sotto la croce della vetta, da cui si possono scorgere nelle giornate più limpide il Mar Ligure e i monti della Corsica ( 3297 m, circa 1 ora dal Passo dei Detriti se si sale legati e di conserva, se si procede slegati circa 15 min. in meno )

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Bibliografia:
IN CIMA, 73 normali nelle Alpi Marittime, BLU EDIZIONI, Peveragno (CN)
gulliver
30.07.2020
2 settimane fa
1 mese fa
1 anno fa
2 anni fa
3 anni fa
4 anni fa
5 anni fa
6 anni fa
7 anni fa
8 anni fa
9 anni fa
10 anni fa
11 anni fa
12 anni fa
13 anni fa
14 anni fa
15 anni fa
16 anni fa
17 anni fa
20 anni fa
21 anni fa
23 anni fa
26 anni fa
39 anni fa

Condizioni

Link copiato