Rocciavré (Monte) e Monte Robinet da Molè per il Vallone della Balma

Rocciavré (Monte) e Monte Robinet da Molè per il Vallone della Balma

Dettagli
Dislivello (m)
1800
Quota partenza (m)
1040
Quota vetta/quota (m)
2778
Esposizione
Varie
Grado
EE

Località di partenza Punti d'appoggio
Rifugio Alpe della Balma 1986 m

Avvicinamento
Da Giaveno si sale a Coazze, quindi superato Forno di Coazze si raggiunge il Santuario N.S. di Lourdes, dove conviene parcheggiare per chi vuol partire da Molè.
Per partire dal secondo sentiero, presso Case Agostino, proseguire ancora lungo la strada fino a bivio per il vallone della Roussa, qui si continua a destra fino al primo tornante dove si posteggia a bordo strada dove inizia il sentiero.
Note
Sul percorso sono presenti 4 punti acqua: una fontana nei pressi dell'ingresso del Parco, una al Rifugio, la fontana del lupo a 2350 m e l'ultima poco sopra il Colle in direzione del Robinet.
Descrizione

Partenza da Molè 1087 m: dal Santuario si sale brevemente a Molé su strada asfaltata, al termine della quale inizia il sentiero 415 che risale il vallone della Balma;
dopo un primo tratto boscoso, si entra nel cuore del vallone selvaggio, seguendo dall’alto sulla destra (senso di marcia) il torrente. incontrando il bivio con il sentiero di Case Agostino.
Partenza da Case Agostino 1150 m: si entra subito nel bosco di betulle e poi di faggi, raggiungendo poi il rio della Balma dove si può o attraversare il ponte incontrando poco sopra il sentiero proveniente da Molè, oppure continuare a sinistra lungo il sentiero militare che più avanti si collegherà al sentiero della sponda opposta con un altro ponticello.
Si risale quindi il vallone abbastanza dolcemente, uscendo dal bosco e vedendo già da lontano il rifugio.
Si raggiunge il Rifugio Alpe della Balma 1986 m (dotato di locale invernale) e si prosegue sempre seguendo il sentiero ottimamente tracciato, tralasciando la deviazione per i laghi e superato un dosso si traversa in piano verso destra, per portarsi alla base del pendio che precede la conca sotto il Colletto Robinet. Con tratto più ripido e faticoso si arriva al colle 2635 m.
Per il Robinet si prosegue a sinistra, in piano sul crestone o poco sotto sul lato Val Chisone, fino ad una zona rocciosa che va invece aggirata sul lato Val Sangone (presente un tratto con cavi metallici). Superata la fascia rocciosa si arriva alla cappella-bivacco posta in cima 2681 m.
Per il Rocciavrè invece, tornati al colletto, si seguono i bolli blu (cartello Rocciavré), risalire lo spallone attraversando una pietraia rossastra e seguire la cresta verso ovest dapprima facile e pianeggiante poi più rocciosa. Si arriva alla base delle roccette finali dove ci si aiuta con le mani e si affronta un breve passaggio esposto, ma facilitato da un recente cavo metallico, che permette di arrivare con più sicurezza alla croce di vetta 2776 m.
Discesa dal percorso di salita, oppure dal Robinet traversando alla Punta Loson per poi scendere al Colletto Balma e da qui ai laghi e al Rifugio.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Cartografia:
Fraternali 1:25000 n.4 Bassa valle Susa Musinè Val Sangone Collina di Rivoli, IGC1:50000 n.17
marcun71
31.07.2020
1 settimana fa
1 mese fa
2 mesi fa
10 mesi fa
1 anno fa
2 anni fa
3 anni fa
4 anni fa
5 anni fa
6 anni fa
7 anni fa
8 anni fa
9 anni fa
10 anni fa
11 anni fa
12 anni fa
13 anni fa
14 anni fa
15 anni fa
16 anni fa
41 anni fa

Tracce (2)

Condizioni

Link copiato