Rocciavrè (Monte) e Monte Robinet da Molè, anello per Colle Roussa, Punte del Lago, Loson, Costabruna, Colle del Vento

Rocciavrè (Monte) e Monte Robinet da Molè, anello per Colle Roussa, Punte del Lago, Loson, Costabruna, Colle del Vento

Dettagli
Dislivello (m)
2500
Quota partenza (m)
1050
Quota vetta/quota (m)
2778
Esposizione
Tutte
Grado
EE

Località di partenza Punti d'appoggio
Cappella - Bivacco Madonna degli Angeli al Monte Robinet

Avvicinamento
Da Giaveno si sale a Coazze, quindi superato Forno di Coazze si raggiunge il Santuario N.S. di Lourdes, dove conviene parcheggiare visto i pochi spazi alla frazione Molè.
Note
gita lunga di grande dislivello, da farsi con ottima visibilita' perche' altrimenti sprecate tanta fatica. Permette di visitare gran parte della cresta Ovest della val Sangone La gita non presenta difficolta' per la stragrande maggioranza del percorso
Descrizione

Si prosegue a piedi lungo la strada fino al bivio per Pian Neiretto a circa 1000 m, dove a sinistra inizia una strada sterrata (divieto di transito) che porta all’Alpe Sellerie.
Si prosegue la strada giungendo prima all’Alpe Sellerie poi la Colle della Roussa con l’ultimo tratto su sentiero. Arrivati al colle occorre girare subito a dx salendo la cresta, che con una traccia ripida con segni rossi porta alla punta del Lago. m2527.
Dalla punta si prosegue scendendo sulla cresta, seguendo alcuni ometti. Gli ometti poi si spostano sul lato Ovest della cresta. Si scende sul un pendio ripido e un po’ franoso, tuttavia il tratto e’ breve e si arriva al colle tra la punta del Lago e la punta Loson. li si incontra una traccia discreta che risale alla vetta della punta Loson (croce) 2780 m.
Dalla vetta è ben visibile il Robinet, per raggiungerlo si scende dal Loson su agevole sentiero fino ad arrivare al colle Loson che separa il Loson dal Robinet.
Dal colle si può passare direttamente sulla pietraia che scende dal Robinet 2676 m (sono grossi massi ben stabili e quindi è una risalita veloce). In vetta è costruita una cappella utile come punto d’appoggio e per un eventuale bivacco.
Dal Robinet si scende verso il colle che si affaccia sul vallone della Balma, che separa la cima che lo separa dal Rocciavrè.
Di qui si segue il sentiero fino all’anticima e poi con qualche facile passaggio di roccia leggermente esposto si arriva in vetta 2778 m. Quando scendete dal Rocciavrè per arrivare al Colle del Robinet, invece di girare a dx proseguire dritti sulla cresta (ometti) fino alla quota 2714 m e poi scendete sempre seguendo gli ometti fino al colle a quota 2618 m dove incontrate il sentiero (segni bianco rossi). girare a sx e scendere nella “cassafrera”. Scesi fino ad un grosso masso, il sentiero semopre segnato, gira a dx ad un grosso masso e risale al Colle delle Vallette. Al colle salire a sx alla Punta Costabruna e scendere al Colle del Vento tramite sentiero. di li scendere fino all’Alpe Palè (oppure continuare sul crinale passando da Pian dell’Orso per poi scendere da qui a Palè), dove seguirete i cartelli per “Ciargiur dal Forno”. Questa è la parte più fiaccante, perchè il sentiero risale per circa 150 m, ma il posto è comunque bello. Dopo un po’ i cartelli, numerosi, indicano finalmente Molè. Arrivati a Molè seguite la carrareccia che in poco vi riporta esattamente all’auto.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Cartografia:
Fraternali 1:25000 n.4 Bassa Val Susa, Musinè, Val Sangone, Collina di Rivoli
mar
13.09.2012
8 anni fa

Condizioni

Link copiato