Gran Paradiso da Pravieux per il Rifugio Chabod

Gran Paradiso da Pravieux per il Rifugio Chabod

Dettagli
Dislivello (m)
2250
Quota partenza (m)
1834
Quota vetta/quota (m)
4061
Esposizione
Nord-Ovest
Difficoltà sciistica
BSA
Difficoltà alpinistica (se pertinente)
F+
Tipologia
Ghiacciaio

Località di partenza Punti d'appoggio
Rifugio Federico Chabod

Note
La salita da questo versante presenta uno scenario più alpinistico visto l'ambiente che si attraversa e di conseguenza bisogna far più attenzione essendo il ghiacciaio del Laveciau più crepacciato rispetto alla classica salita dal Vittorio Emanuele.
Descrizione

Arrivati al parcheggio in località Pravieux m 1834 attraversare il ponte sul torrente Savara e dirigersi verso l’alpeggio omonimo.
Si comincia ad inoltrarsi nel bosco di larici attraverso una evidente mulattiera con stretti tornanti e dopo aver percorso tre lunghe diagonali si raggiunge l’alpeggio di Lavassey m 2194 dopo 50 minuti circa.
Dall’alpeggio di Lavassey m 2194 piegare decisamente a destra per un centinaia di metri , in seguito innalzarsi con brevi tornanti a sinistra lungo il bosco che poco a poco si dirada fino a raggiungere un breve pianoro.
Da li proseguire nell’ampia conca fino a quota m 2600 quindi dirigersi a sinistra e superare il panettone raggiungendo il rifugio (evitare di infilarsi nel vallone sottostante il rifugio in caso di abbondante coltre nevosa ).
Lasciato il rifugio si oltrepassa l’invernale e continuare sulla spalla che sale in direzione di Montandayne sino a quota m 3100, da qui iniziare una lunga diagonale passando sotto la base del Piccolo Paradiso e quindi sotto la parete nord del Gran Paradiso in direzione del colle a m 3300, lasciando la zona più crepacciata sulla destra.
Da qui risalire il vallone tenendosi sulla destra sino a raggiungere la Schiena d’Asino dove si interseca la traccia che sale dal Vittorio Emanuele.
Si prosegue piegando a sinistra verso il colle di Montcorvè e sempre a sinistra si risale il ripido pendio che dopo l’attraversamento della crepaccia terminale e il superamento delle facili roccette porta alla cima con la “Madonnina” del Gran Paradiso.
Per la discesa percorrere lo stesso tracciato oppure ( consigliato soprattutto in caso di scarso innevamento) alla “Schiena d’Asino” piegare a sinistra per il Vittorio Emanuele.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
orobicando
22.02.2020
8 mesi fa
2 anni fa
3 anni fa
4 anni fa
5 anni fa
6 anni fa
7 anni fa
8 anni fa
9 anni fa
10 anni fa
11 anni fa
12 anni fa
13 anni fa
14 anni fa
15 anni fa
16 anni fa
17 anni fa
18 anni fa
19 anni fa

Tracce (1)

Risorse nelle vicinanze Mappa
Panoramica 2512m 1.8Km

Alp Meyes Dessus

Stazione Meteo 1951m 1.9Km

Valsavarenche – Pont

Webcam 1961m 2.3Km

Valsavaranche – Pont

Webcam
Stazione Meteo 1651m 3Km

Valsavarenche – Eaux-Rousses

Webcam 2750m 3.1Km

Rifugio Chabod

Webcam
Panoramica 2732m 3.9Km

Rifugio Vittorio Emanuele II

Stazione Meteo 2170m 4.9Km

Valsavarenche – Orvieille

Panoramica 3643m 6.5Km

Ciarforon

Panoramica 3780m 6.6Km

Paradiso Glacier

Panoramica 4061m 6.8Km

Gran Paradiso

Link copiato