Valsoera (Becco di) Via Mellano-Perego

difficoltà: 6b :: 5c obbl :: A0 ::
esposizione arrampicata: Nord-Ovest
quota base arrampicata (m): 2750
sviluppo arrampicata (m): 350
dislivello avvicinamento (m): 850

copertura rete mobile
wind : 10% di copertura
vodafone : 20% di copertura
tim : 13% di copertura
no operato : 0% di copertura

contributors: Chiara Giovando Fab Alb
ultima revisione: 21/07/16

località partenza: Lago di Teleccio (Locana , TO )

punti appoggio: Rifugio Pontese (tel. 0124/800186)

bibliografia: Rock Paradise

accesso:
Dalla diga di Teleccio si percorre il sentiero che in circa 45 minuti porta al Rifugio Pontese (m. 2217). Dal rifugio si prosegue attraversando in direzione Nord il Pian delle Muande, fino a giungere all’inizio dei canaloni che scendono dal Becco di Valsoera. Si abbandona quindi il sentiero principale risalendo la pietraia sul suo margine erboso destro (tracce di sentiero, ometti), si prosegue nella pietraia fino ad un grande masso posto alla base dei canaloni di destra dello zoccolo.
Risalire verso sinistra un canalone secondario sbarrato da un muro roccioso.
Verso metà del canalone attraversare la placconata di sinistra sfruttando i punti più facili (II), seguire fitti ometti lungo il filo di spigolo fino all'attacco di L1 (spit).
La via Mellano-Perego attacca alla base di un’evidente fessura-camino che delimita a sinistra la Torre Staccata (1 h, 30’ dal rifugio).

note tecniche:
La via è una classica. Molto impegnativa, sia per la lunghezza che per le difficoltà, che a partire dal quinto tiro diventano decisamente più continue.
La via è discretamente chiodata, per cui occorre integrare molto con nut e friend.
Molto belli i numerosi diedri di roccia giallastra che si superano quasi sempre con passaggi atletici.

descrizione itinerario:
L1: si inizia per facili rocce a sinistra della fessura (3), fino a fare sosta alla base di un’evidente muro chiaro (sosta Raumer in comune con Agrippine).
L2: Alcuni metri in orizzontale verso sinistra, salire verso il primo spit di agrippine, poi ancora a sinistra, prima del secondo spit di agrippine oltre il margine poco marcato dello spigolo (chiodo), per un piccolo diedro si giunge a S2 (4c). Sosta Raumer
L3: facile tiro che supera alcuni salti rocciosi con qualche passaggio interessante (4b).
L4: lungo tiro, 40m (4b), che aggira uno strapiombo rosso posto qualche metro sopra la sosta. Possibile passare a destra (friend incastrato, sosta intermedia 1sp+2ch, poi roccette verso destra e placca fessurata verso sinistra) oppure a sinistra (raggiunto il friend incastrato, traversare a sinistra, poi salire dritto su facili rocce rotte). Si raggiunge una sosta (spit 8mm) con cordone rosso, portandosi alla base di un caratteristico diedro giallo
L5: Da qui la via diventa decisamente più continua e interessante. Si supera il diedro (5c, da proteggere interamente a friend), quindi un bel muro verticale, un altro diedro verticale (5c/6a) porta alla base delle placche che si superano in artificiale. (sosta raumer)
L6: si superano le lisce placche seguendo la lunga fila di chiodi in una fessurina (A0); ancora diritti per qualche metro (6b, delicato), quindi a sinistra dove c’è la sosta (raumer).
L7: si supera un altro bel diedro (6a), quindi una placca fin sotto un tetto che la sbarra; si supera il tetto sfruttando una fessura sulla destra (5c); si sale sopra il tetto (5c).Sosta Raumer
L8: Risalire il grande diedro, dove questo si appoggia e volge a sinistra, traversare a destra 5c (chiodi). Sosta Raumer (scomoda)
L9: Risalire il diedrino ampiamente chiodato fino ad una nicchia Sosta Raumer
L10: Salire sopra alla sosta fino ad un masso incastrato nel diedro, poi a destra in strapiombo ad afferrare il filo di spigolo. Sosta Raumer
L11 Superare il filo di spigolo, attraversare un diedro, (spit in alto a sx) e raggiungere il castello dell'anticima., Sosta a spit, cordone maillon.


Discesa:
9 doppie con corde da 60 metri lungo la via “Nel corso del tempo”.


Novità! I preferiti

Aggiungete con un clic sul cuoricino bianco l'itinerario ai vostri preferiti. Li ritroverete tutti nella vostra pagina personale