Sasses (Aiguille des) o Lesache

Sasses (Aiguille des) o Lesache

Dettagli
Dislivello (m)
1299
Quota partenza (m)
1715
Quota vetta/quota (m)
3014
Esposizione
Est
Difficoltà sciistica
BS
Tipologia
Pendii ampi

Località di partenza Punti d'appoggio

Note
Ulteriori dati tecnici:
- Tempo di salita: 3:30 ore
- Periodo migliore: Marzo-Giugno
- Lunghezza salita: 6500 m.
- Esposizione in discesa: Est-Sud

Nell’incantevole ripiano sospeso.

L’Aiguille des Sasses o de Lesache è un bel “tremila” posta al confine con la Svizzera.
Vista la quota ed in parte l’esposizione, questo itinerario è praticabile anche a stagione inoltrata.
Estremamente appagante dal punto di vista visivo il percorso offre ambientazioni “patagoniche” soprattutto sul ripiano finale a ridosso della vetta.
La salita è piacevole e varia, alternando tratti scorrevoli a tratti leggermente più impegnativi.
Dalla vetta il panorama è eccezionale: un 360° sulle Alpi Pennine occidentali e sul Massiccio del Monte Bianco, con scorci unici sul vicino Grand Golliat.
La salita descritta ha partenza poco sopra Saint-Rhémy e si sviluppa nella Combe de Farcoz sino ad imboccare un ampio canalone (da effettuare solo con neve sicura perché soggetto a valanghe) che conduce ad un bellissimo ripiano sospeso, residuo di antiche glaciazioni, che anticipa la vetta.
La discesa avviene sul medesimo itinerario di salita.
L’itinerario è consigliabile quando la strada del Gran San Bernardo è aperta, in questo caso l’impegno è minore partendo dal parcheggio sottostante all’alpe Praz de Farcoz a quota 2100m.
Avvicinamento
Dal casello di Aosta Est imboccare la galleria che conduce nella valle del Gran San Bernardo e proseguire lungo la stessa superando gli abitati di Gignod, Etroubles e Saint-Oyen.
Poco prima di Bosses svoltare a destra imboccando la strada statale 27 per il Colle del Gran San Bernardo.
Superare l’abitato di Saint-Rhémy e dopo 1,3km si raggiunge il punto in cui la strada non viene più sgombrata dalla neve durante la chiusura invernale: si può parcheggiare negli spazi circostanti.
Descrizione

Procedere sulla strada innevata seguendola fedelmente sino nel ripiano in cui si attraversa il torrente del Gran San Bernardo.
Superato il corso d’acqua, sul ponte stradale, svoltare a destra ed imboccare una pista forestale che in leggera salita costeggia i caseggiati di La Tuette (1778m) e poco oltre passa al di sotto del viadotto del Tunnel del Gran San Bernardo.
Scendere leggermente sul fondo del vallone, proseguire in piano, per poi risalire sulla sinistra sino ad incontrare nuovamente la strada statale nei pressi di Praz d’Arc (1977m).
Continuare la salita nell’ampia comba passando nei pressi dell’alpeggio di Praz de Farcoz e, successivamente, della Tsa d’Arc (2341m), da lasciare a sinistra.
Proseguire sempre diritti indirizzandosi verso un ampio canalone che si risale fino quasi al suo culmine per poi virare a sinistra inserendosi in una spettacolare ripiano sospeso. Immersi in un’ambiance quasi patagonica si prosegue verso l’ormai visibile sommità.
Proseguire nel ripiano sino ai piedi della vetta e poi svoltare a destra per risalire l’ultimo pendio molto inclinato che a seconda delle condizioni può essere raggiunta con gli sci o a piedi.

in discesa:
La discesa avviene sul percorso di salita.
Discesi dalla vetta si prosegue sul ripiano per poi affrontare il canalone di accesso allo stesso.
Superate le parti più ripide la sciata diviene più agevole e divertente sino al tratto finale, nei pressi del viadotto del tunnel del Gran San Bernardo, ove ripiana leggermente.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
skialpgsb
08/06/2020
8 mesi fa
12 mesi fa
1 anno fa
2 anni fa
3 anni fa
4 anni fa
5 anni fa
7 anni fa
8 anni fa
9 anni fa
10 anni fa
11 anni fa
12 anni fa
13 anni fa
15 anni fa
16 anni fa
17 anni fa
18 anni fa
19 anni fa
23 anni fa

Tracce (1)

Risorse nelle vicinanze Mappa
Link copiato