Castello (Rocca) – Via Sigismondi

Castello (Rocca) – Via Sigismondi

Dettagli
Dislivello (m)
803
Quota partenza (m)
1650
Quota vetta/quota (m)
2453
Esposizione
Est
Grado
AD

Località di partenza Punti d'appoggio

Avvicinamento
.
Note
Salita classica, soste a spit, chiodi e qualche spit anche lungo i tiri.
Descrizione

Dallo slargo dove si lascia la macchina si imbocca il sentiero (frecce) per il Colle Greguri che si raggiunge in 1,15-1,30 ore. In alternativa dal bivio del “Campo base” proseguire lungo la poderale fino a dove consentito (quota 2000 circa) e salire al colle tramite sentiero marcato.Dal colle in breve verso sx alla base di una paretina subito a destra di un bel pilastro (attacco).
L1 – si risale la paretina, ripida ma ben appigliata, fino ad uscire su un terrazzino (III-II, spit);
L2 – dalla sosta a spit andare a sx faccia a monte (spit dopo poco su un risaltino), usciti dai primi passi “rocciosi” si trova uno spit con cordino (poco a monte della calata finale su spuntone con cavo sopra il colle Greguri, ben visibile) e ci si affaccia su un pendio erboso con cenge, roccette e tracce di sentiero che traversano in orizzontale. Tralasciare le evidenti tracce orizzontali e discendenti (sono quelle che si seguiranno in discesa dopo la penultima calata per reperire quella finale) e salire per una traccia dietro lo speroncino dello spit con cordino, trovando quasi subito facili roccette (I°, spit). Seguirle facilmente fino alla base di un canalino che porta ad un intaglio in cresta (dei vari canali che sembrano salirvi è quello più a sx di tutti).
L3 – si risale il canale, raggiungendo un terrazzino (II, spit);
L4 – si prosegue lungo il canale, che diventa camino e tende leggermente a destra (II-III); con una spaccata sopra una profonda fessura ci si porta sulla faccia sinistra del camino, che si risale per rocce leggermente strapiombanti (III+ molto breve, un paio di passi protetti da 2 spit) fino ad un comodo terrazzino pochi metri sotto la cresta;
L5 – si prosegue lungo la cresta, aerea e bellissima, lungo un sistema di diedri e caminetti (III-III+, spit e chiodo – 50m, conviene spezzare il tiro in 2 se si vuole evitare attriti esagerati della corda)
L6 – sempre in cresta, si prosegue fino ad un terrazzino (II+); si sale il filo di uno sperone (III, bellissimo), fino a raggiungere un grande ripiano roccioso, subito sotto la cima (un paio di spit e chiodi);
L7 – senza difficoltà, si raggiunge la croce di vetta.
Discesa: proprio sotto la vetta, al limite del pianoro, si trova una calata Dallo slargo dove si lascia la macchina si imbocca il sentiero (frecce) per il Colle Greguri che si raggiunge in 1,15-1,30 ore. In alternativa dal bivio del “Campo base” proseguire lungo la poderale fino a dove consentito (quota 2000 circa) e salire al colle tramite sentiero marcato.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
f-gulliver
02.10.2020
2 mesi fa
3 mesi fa
4 mesi fa
5 mesi fa
10 mesi fa
1 anno fa
2 anni fa
3 anni fa
4 anni fa
5 anni fa
6 anni fa
7 anni fa
8 anni fa
9 anni fa
10 anni fa
11 anni fa
12 anni fa
13 anni fa
39 anni fa

Tracce (1)

Risorse nelle vicinanze Mappa
Stazione Meteo 2010m 2.7Km

Acceglio Collet

Stazione Meteo
Stazione Meteo 1610m 6.9Km

Acceglio

Stazione Meteo
Webcam 1250m 9.9Km

Acceglio – Verso Valle

Webcam
Link copiato