Argentera (Cima Sud) – Sperone Campia

Argentera (Cima Sud) – Sperone Campia

Dettagli
Dislivello (m)
1150
Quota partenza (m)
2750
Quota vetta/quota (m)
550
Esposizione
Ovest
Grado
D

Località di partenza Punti d'appoggio
Rifugio Bozano

Avvicinamento
.
Descrizione

Avvicinamento:
dal rifugio Bozano si traversa verso sud fino alla base dello sperone del Promontoire (quello che costituisce la sponda sinistra orografica del canale della forcella).
Si contorna lo sperone e si attacca sul suo versanta meridionale; si sale obliquando verso destra per canalini e rocce erbose.
Attraversato l’ultimo canale si prosegue salendo lungo placche rossastre, si raggiunge cosi’ una grande cengia di rocce biancastre, dalla quale si innalzano tre evidenti speroni.Lo sperone campia è quello centrale.
Salita:
si sale sul filo che man mano si restringe e va a morire contro un gendarme.
Lo si supera prima direttamente e poi traversando a destra alla sua sommità (III+).
Si proseguesul filo di cresta molto frastagliato, aggirando gli ostacoli sul versante meridionale (III) e raggiungendo un secondo gendarme.
Si sale la sua parete per una quindicina di metri (IV) e quindi si traversa a sin. per qualche metro (IV).Si prosegue lungo un canale arrivando ad un ripiano sul versante nord.Si traversa fino a raggiungere la forcella a monte del gendarme.
Il successivo risalto si puo’ superare in due modi: a)
si sale direttamente alla sommità del risalto (IV+), b) si scende per qualche metro sul versante sud per dopo attraversare a destra su placca (III,IV) si sale un diedro canale e si esce a sinistra (IV+).
Si prosegue prima sul filo di cresta e poi tenendosi piu’ in basso sul versante meridionale (III,III+), e infine di nuovo sul filo sino ad una forcella
Si scende per qualche metro verso sud e si guadagna un terrazzino, una breve doppia conduce sulla forcella.Si prosegue superando una grande placca liscia sul suo bordo destro (IV+), e dopo lungo la cresta che man mano diventa più facile e termina ad una sella.
Un pendio di blocchi e detriti porta infine in vetta.

Discesa:
lungo la via normale dell’argentera.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Cartografia:
Cartina IGC Parco Nat.Alpi Marittime
Bibliografia:
Montagne d'OC di Parodi,Scotto,Villani
iuccio6
13/09/2020
9 mesi fa
2 anni fa
3 anni fa
4 anni fa
5 anni fa
6 anni fa
7 anni fa
9 anni fa
11 anni fa
12 anni fa
14 anni fa
22 anni fa
Risorse nelle vicinanze Mappa
Stazione Meteo 1390m 2.3Km

Valdieri

Stazione Meteo
Webcam 2388m 5.9Km

Rifugio Questa

Webcam
Stazione Meteo 2020m 7.7Km

Diga del Chiotas

Stazione Meteo
Link copiato