Creya (Monte) da Gimillan, anello per i valloni del Grauson e di Liconi

sentiero tipo,n°,segnavia: sentieri 8 - 8C (Lago Money) - 5 - 8D (Colonna
difficoltà: EE   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Varie
quota partenza (m): 1760
quota vetta/quota massima (m): 3015
dislivello salita totale (m): 1320

copertura rete mobile
vodafone : 66% di copertura
tim : 40% di copertura
no operato : 0% di copertura
3 : 33% di copertura

contributors: laika58 Andrea81
ultima revisione: 12/08/18

località partenza: Gimillan (Cogne , AO )

cartografia: Fraternali 1:25000 n.28 Aosta, Pila, Valle di Cogne - L'Escursionista n.10 Valle di Cogne

bibliografia: Aosta, Pila, Valle di Cogne, Gran Paradiso

accesso:
Da Aosta proseguire verso la valle di Cogne, raggiunto l'inizio di Cogne alla rotonda a sinistra per Gimillan, alla nuova rotonda asinistra e risalire lungo la strada verso Montroz e Gimillan, parcheggiare lungo il torrente (parte destra della borgata) dove ci sono le paline dei vari sentieri
Partenza alternativa da Montroz.

note tecniche:
Il Monte Creya è posto sopra l’abitato di Cogne e separa i valloni del Grauson, versante nord, da quello dell’Urtier versante sud. Questo itinerario permette di compiere un bell’anello panoramico, sul bel vallone del Grauson, sino al lago di Money incastonato come un gioiello ai piedi dell'anfiteatro delle montagne, ma è dalla vetta che il panorama da il meglio di se dalle cime del gruppo del Gran Paradiso, al gruppo del Rosa, al monte Bianco ed una moltitudine di altre cime, il rientro per il vallone dell'Urtier, passa dalla miniera di Liconi e di Colonna, dove in stato di abbandono rimangono ancora dei caseggiati e la chiesa
L'anello è percorribile in entrambi i sensi, la salita dal vallone di Liconi è più diretta, quella dal vallone del Grauson prevede nella prima metà un lungo spostamento con poco dislivello, poi dal Lago di Money alla cima la traccia è molto ripida.
Se si sceglie la salita da Gimillan passando per Colonna, occorre prestare molta attenzione all'attraversamento di un canalone roccioso a circa 2300 m, poco prima di Colonna: questo passaggio è molto delicato su una cengia franosa molto esposta. Meglio è la salita da Montroz passando per la Costa del Pino.

descrizione itinerario:
Partenza da Gimillan 1774 m :
Si parte dalle paline dei sentieri nella parte alta del borgo di Gimillan; si imbocca il sentiero n.8 per il vallone del Grauson, o salendo per la traccia nei prati oppure percorrendo la strada poderale che parte dal ponte; in entrambi i casi questi due sentieri si intersecano dopo pochi minuti, e si prosegue sulla sterrata che si inoltra nel vallone. Una successiva palina ci indica di andare a destra verso il vallone del Grauson, il sentiero prosegue pianeggiante, sino a ridiscendere brevemente al torrente che si attraversa su un ponte, appena dopo il ponte si incontrano delle paline segnaletiche nei pressi dell'Alpe Eclouseur 1903 m.
Partenza da Montroz 1681 m:
dalla stradina al centro del borgo si prosegue lungo il sentiero 9A che corre parallelo al torrente, fino a collegarsi con il sentiero 8 proveniente da Gimillan dopo aver superato un pendio erboso. L'incrocio dei sentieri avviene a quota 1895 m, da qui a Eclouseur.

A questo punto se si vuol percorrere l'anello Grauson-Liconi, si continua nel vallone sui sentieri n.8 (a destra si va verso le miniere di Colonna, sarà il sentiero del rientro) proseguire alzandosi dolcemente nei pascoli sino a giungere alla cascata dell'alpe Pila, qui il sentiero con alcuni tornanti risale la barriera rocciosa, quindi si percorre un tratto pianeggiante di una gola dove scorre in basso il torrente ed in lontananza si vede un risalto con una croce che andrà raggiunto. Arrivati alla croce che si affaccia sulla bella conca delle Alpi Grauson Desot 2273 m, si segue il cartello indicatore con il sentiero 8C, per il Lago di Money, iniziando subito a prendere quota con un traverso che segue dall'alto l'andamento del vallone Grauson. Si giunge così alla conca del Lago Money 2550 m, che non è necessario raggiungere (questione di poche decine di metri) ma poco prima in corrispondenza di un masso vi è il cartello indicante il Monte Creya, la cui cima è posta proprio sulla verticale del lago in direzione ovest.
A questo punto non resta che seguire la traccia, che sale dapprima il pendio erboso con ampie giravolte, poi dopo un breve traverso a destra, raggiunge una dorsale di erba e terriccio, dove la pendenza aumenta e con serpentine molto strette la si risale; il sentiero è ben marcato e ottimamente tenuto, ma la pendenza è davvero forte, il che consente di guadagnare rapidamente quota. Ormai in vista della cresta spartiacque tra i due versanti, il terreno diventa più detritico ma si sale comodamente. Giunti in cresta si prosegue sulla traccia che si mantiene alcuni metri sotto il filo, sul versante che si affaccia su Gimillan, fino a raggiungere la cima (grosso ometto di pietre e un'antenna ripetitore nei pressi).

Per compiere l'anello scendere ora a sinistra per il sentiero n.5 che ripidamente tra sfasciumi prima lungo la dorsale e per prati raggiunge il sito minerario di Liconi 2495 m, ed in breve la miniera di Colonna 2390 m; a questo punto si hanno due possibilità (che non sono vincolanti se si è partiti da Montroz o da Gimillan, in quanto le due località sono vicine tra loro e raggiungibili a piedi).

Per Gimillan: proseguire lungo il sentiero 8D con indicazioni Gimillan, qui il sentiero scende ripidamente nel canalone, attraversa poi diversi canali, uno dei quali piuttosto delicato, attrezzato con una corda fissa ma (info 2018) la cengia da percorrere al di fuori del tratto attrezzato è infida, stretta e franosa, davvero poco consigliabile. Superato il tratto delicato, si arriva al Plan de Mont Salet e poco dopo si entra nella bella pineta, in marcata discesa si raggiunge l'Alpe Eclouseur ritrovando il sentiero dell'andata.

Per Montroz:
da Colonna si segue il sentiero n.9 della Costa del Pino raggiungendo le omonime miniere 2026 m, da qui scendendo nella pineta seguendo una strada sterrata si rientra a Montroz.