Nera della Grivola (Punta) dal Valnontey per il Colle della Nera

Nera della Grivola (Punta) dal Valnontey per il Colle della Nera

Dettagli
Dislivello (m)
2017
Quota partenza (m)
1666
Quota vetta/quota (m)
3683
Esposizione
Nord-Est
Grado
F

Località di partenza Punti d'appoggio
Rifugio Vittorio Sella m. 2588

Note
A inizio stagione (giugno) il canale che porta al Colle della Nera è ancora innevato (pendenza max 40°) e la progressione diventa più piacevole e meno faticosa (quando il canale è asciutto si presenta come una ripida e malagevole china di pietrame e rocce sfasciate).
Dal Colle della Nera la cresta è agevole e si sale facilmente in vetta. Volendo, chi dispone di qualche ora in più può proseguire per cresta fino alla Punta Bianca 3793 m, superando qualche passaggio di I e II grado. In agosto e a fine stagione (senza neve) diventa quasi un'escursione d'alta quota, valutabile EE/F.
Descrizione

Parcheggiata l’auto a Valnontey, si prende un sentiero molto evidente e ben segnalato, che supera il Torrente Valnontey su un ponte e inizia a salire sulla destra del vallone, passando nei pressi di un giardino botanico (Giardino Alpino Paradisia).
Si prosegue lungo l’ampia e comoda mulattiera che sale nel bosco con una lunga serie di tornanti prendendo quota e raggiungendo una grande cascata visibile anche dal fondovalle. Finito il bosco, il sentiero riprende a salire con un’altra serie di tornanti e poi si tiene sempre a mezzacosta, superando gli Alpeggi Lauson e infine sbucando sul pianoro erboso che ospita il Rifugio Vittorio Sella 2588 m e il casotto del Parco.
Dal rifugio si sale verso destra seguendo inizialmente il sentiero che porta al Col Lauson, sempre tenendosi sul lato destro del vallone, fino a raggiungere un valloncello detritico a quota 2850 m. disseminato di grossi pietroni.
Da qui si sale ripidamente sempre a destra sul sentiero che porta verso il Colle della Rossa superando una ripida pietraia e raggiungendo una conca morenica (una volta qui c’era il piccolo Ghiacciaio della Rossa, ora scomparso).
Da questa conca si volge a sinistra, puntando alla conoide del canale (detritico o nevoso, a seconda della stagione) che scende dal Colle della Nera.
Non resta che risalire tutto il canale (decisamente meglio se è innevato) con una pendenza intorno ai 35° fino a sbucare sul Colle della Nera 3491 m dove si apre una bellissima visuale sulla parete Sud-Est della Grivola (dove sale la via normale).
Dal colle si sale verso sinistra seguendo la facile cresta Nord-Est su neve e/o facili roccette gradinate fino a raggiungere la vetta della Punta Nera 3683 m, ometto di pietre.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Storico:
La Punta Nera fa parte, insieme alla Rossa e alla Bianca, del trittico a SE della ben più famosa Grivola; le tre presentano versanti glaciali a N, ammantati dal Ghiacciaio del Trajo, mentre a S sono caratterizzate da pareti di roccia in rovina. Situate al vertice di tre valloni (Trajo e Lauson in Val di Cogne e Leviona in Valsavarenche).
Cartografia:
IGC foglio 101
ste_6962
20/08/2021
2 mesi fa
2 anni fa
3 anni fa
4 anni fa
5 anni fa
6 anni fa
8 anni fa
9 anni fa
11 anni fa
12 anni fa
16 anni fa

Tracce (1)

Risorse nelle vicinanze Mappa
Stazione Meteo 1682m 450m

Cogne – Valnontey

Stazione Meteo 2279m 3Km

Cogne – Grand-Crot

Stazione Meteo 1470m 3.1Km

Cogne – Crétaz

Webcam 1800m 4Km

Cogne – Gimillan

Webcam
Stazione Meteo 1613m 5.8Km

Cogne – Lillaz

Webcam 2612m 9Km

Pila Couis

Webcam
Link copiato