Gran San Pietro (Torre del) Traversata degli Apostoli dal Colle di Money alla Torre di S. Andrea ed alla Torre di S. Orso

Gran San Pietro (Torre del) Traversata degli Apostoli dal Colle di Money alla Torre di S. Andrea ed alla Torre di S. Orso

Dettagli
Dislivello (m)
2200
Quota partenza (m)
1666
Quota vetta/quota (m)
3692
Esposizione
Varie
Grado
AD-

Località di partenza Punti d'appoggio
Bivacco Money

Note
Splendida traversata che esige notevole impegno fisico per la lunghezza del percorso con difficoltà medie.
Si consiglia di raggiungere molto presto il bivacco per evitare di trovarlo già occupato, magari da escursionisti che vanno solo a dormire per poi prendere il sole.
Descrizione

Al Bivacco Money si giunge da Valnontey in 4 ore su sentiero ben segnalato.
Dal bivacco ritornare sul percorso fatto per raggiungerlo, portarsi sulla morena e risalirla fino al ghiacciaio Coupé di Money, traversare a destra alla base della Cresta Paganini (crepacci insidiosi) e proseguire nella parte più alta del ghiacciaio di Money alla base di tutta la cresta degli Apostoli passando zone con grossi ed impegnativi crepacci, fino a giungere nei pressi del Colle di Money. Prima di raggiungere detto Colle salire all’intaglio a sinistra di esso dove inizia la cresta (3 ore dal biv).
Superare i vari risalti e spuntoni possibilmente su filo con divertente arrampicata (diff. II e II+) con tratti assai esili; superare alcune depressioni di cui una più marcata prima del tratto finale alla vetta dove vi sono le maggiori difficoltà. Si incontrano: uno spigolo esposto (III), un terrazzino su strapiombo dal quale ci si infila in un foro (spingere lo zaino avanti), un altro terrazzino, un muretto (chiodi), una placca liscia (IV+) appena sotto la vetta (3 ore dall’attacco). L’ultimo tratto finale impegnativo si può evitare stando su facili cenge alla destra ma non è consigliabile causa roccia pessima.
Dalla vetta del S. Pietro scendere su cengette a destra (roccia scadente) al colletto dove giunge la via normale dal pendio nord.
Proseguire sulla crestina a saliscendi che segue (attenzione in caso di ghiaccio), scavalcare la cima SO e raggiungere la cima NE del S. Andrea incontrando difficoltà max II+, stando a volte a destra o sinistra del filo. Proseguire sempre con attenzione sulla crestina sottile fino a raggiungere il S. Orso incontrando, a seconda della stagione, tratti di cresta nevosa (ore 3 dal S.Pietro).
Scendere sulle facili roccette quindi sul pendio ripido che porta al ghiacciaio del Coupé di Money nei pressi del monolite omonimo (il Dito degli Apostoli) quindi facilmente (qualche crepaccio) si giunge al biv. Money (ore 1,30 dal S. Orso).
Dal S. Andrea, o se il pendio NO fosse in cattive condizioni, si può scendere direttamente per roccia e neve lungo la Cresta Paganini fino al Colletto Paganini, quindi al ghiacciaio ed al bivacco (guadagnando una mezz’ora sul percorso completo se non si sale il S. Orso).

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Cartografia:
IGC 1/50.000 Il Parco Nazionale del Gran Paradiso
mountain
08.07.2018
2 anni fa
3 anni fa
4 anni fa
5 anni fa
8 anni fa
9 anni fa
10 anni fa
12 anni fa
18 anni fa

Condizioni

Link copiato