Visconte (Rocca del) Cresta dell’Uranio

Visconte (Rocca del) Cresta dell’Uranio

Dettagli
Altitudine (m)
1150
Dislivello avvicinamento (m)
100
Sviluppo arrampicata (m)
300
Esposizione
Sud
Grado massimo
5b
Difficoltà obbligatoria
5b

Località di partenza Punti d'appoggio

Note
Giunti al paese di Gran Dubbione alle prime case proseguire a sinistra lungo una stradina e dopo circa 300 m lasciare l'auto poco prima del ponte.
Attraversare il ponte e salire a sinistra lungo una strada che costeggia il torrente; dopo l'ultima casa, nel vallone a destra si trova la Rocca del Visconte.
Descrizione

Lunga e facile cresta che inizia sul margine sinistro della Rocca del Visconte, a sinistra dei mono tiri della palestra omonima.
Sufficienti 8 rinvii, utili cordini e fettucce. Meglio evitare concatenamenti per evitare attriti corde.

L.1 5a+ Partenza dura, a sinistra aiutano i cespugli
L2 5b Il tiro più impegnativo della via con passaggio chiave esposto
L3 5a Facile placca appoggiata e lavorata, sosta sotto il tetto poi a destra
L4 3a Continua a destra sotto il tetto poi placche appoggiate
L5 4a Blocchi da scavalcare, spuntone per eventuale cordino, poi breve spigolo
L6 3c+ Solo 2 spit, tiro di trasferimento, da qui soste con un solo spit con maillon
L7 4a Muretti appigliati e massi da scavalcare, possibili attriti delle corde
L8 4a Come sopra, eventualmente spezzare i tiri
L9 5b Passi ben appigliati verso sinistra e breve placca con passo chiave
L10 5b Ultimo tiro, lama con passa chiave, si passa sia a destra che a sinistra

Discesa a piedi: spalle alla via, alla fine del dosso erboso a sinistra si scorge il primo ometto, seguendoli dapprima su pietraia, poi per ripidi prati (scivolosi) tenendo la sinistra orografica del vallone si arriva ad una traccia di sentiero che guada numerose volte il torrente (è il sentiero che sale all’Aquila da Grandubbione).

Prosecuzione con alternativa di discesa (attrezzata a fix il 17.10.2019).
Dal termine della via originaria, anzichè scendere a sx, proseguire sul filo di cresta, dopo aver aggirato un grosso faggio sulla dx. La cresta torna rocciosa (passi di II) e in breve si raggiunge la base di un salto, che si vince raggiungendo lo spigolo di sx (30 m, 4b, 3 fix, sosta in cima al salto).
Si prosegue ora in conserva, si scendono brevemente le placche successive (1 fix), si attraversano alcuni massi accatastati e si salgono i tre salti che seguono in successione (2c, 2c, 3b, 3 fix). La cresta diventa ora erbosa e conduce alla base del ripido salto finale, di roccia meno solida e un po’ sporca di lichene che si sale sul filo per uscire a dx appena sotto la sommità (40m, 4c, 4 fix, sosta all’uscita). Si scende la placca successiva e, per prati, con un breve traverso verso sx in breve si raggiunge il sentiero che sale verso la Punta dell’Aquila che permette di tornare al punto di partenza.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Storico:
Schina, Zaninetti, Carbone, Quasso, 1998
Bibliografia:
Passaggio a Nord Ovest
2 anni fa
3 anni fa
4 anni fa
5 anni fa
6 anni fa
7 anni fa
8 anni fa
9 anni fa
10 anni fa
11 anni fa
12 anni fa
13 anni fa
14 anni fa
Risorse nelle vicinanze Mappa
Webcam 620m 4.3Km

Perosa Argentina

Webcam
Webcam 608m 4.3Km

Perosa Argentina

Webcam
Webcam 1726m 9.6Km

rifugio Fontana Mura

Link copiato