Ovarda (Torre d’) Via Normale dal Vallone d’Ovarda

Ovarda (Torre d’) Via Normale dal Vallone d’Ovarda

Dettagli
Dislivello (m)
1425
Quota partenza (m)
1500
Quota vetta/quota (m)
3075
Esposizione
Sud-Ovest
Grado
F

Località di partenza Punti d'appoggio

Avvicinamento
Dopo Lemie si gira per la valle d'Ovarda a destra poco prima di Chiandusseglio. Si prosegue in auto su strada prima asfaltata e poi in buon sterrato per circa 6km e si lascia la macchina poco prima della chiesetta di San Bartolomeo, dove è presente una piazzola. La strada prosegue fino all'Alpe d'Ovarda ma è vietata al transito
Note
Il percorso dell'intera cresta sommitale tra la spalla ovest e la Centrale si svolge su esile ed esposta crestina di rocce molto fratturate alquanto instabili. E' decisamente più impegnativa con tratti molto esposti e aerei e passaggi non banali (PD/PD+). Corda consigliata.
Descrizione

Lasciata la macchina si sale per l’evidente sentiero che porta verso il colle paschiet, lo si segue fino ai piedi dell’evidente vetta dove si incontra il GTA SI, svoltando a sx si sale fino al colle Costafiorita.
Dal Colle (indossare il casco) percorrere il sentiero dei camosci alla base della parete sud, attraversare tre evidenti e marcati canali, tutti con frana e dilavati dalla pioggia; dopo il terzo canale una rampa sale ad una selletta posta sulla lunga e pronunciata Cresta del Vento, che costituisce il confine tra i Valloni Venaus e Servin.
Aggirare la cresta sul sentiero lato Servin (ovest) per una decina di metri (ometto) ed iniziare a salire in un canaletto tra placchette e cenge erbose, raggiungere un piccolo intaglio di crestina a sinistra, superarlo ed attraversare una comba sempre a sinistra per poi risalire un canale un pò più ampio sempre su roccette un pò arrotondate frammiste a cenge erbose e pietrame instabile; risalire un susseguirsi di combe/canale sempre appoggiando gradualmente a sinistra; osservando bene sulle varie sellette delle crestine si trovano ometti.
Giunti in vista della cresta sommitale (ad una cinquantina di metri sotto) deviare a sinistra, su medesimo terreno, verso gli ometti della spalla ovest (più facile – cima un pò più bassa della Centrale m 3069) oppure deviare a destra, scavalcare su cengette alcune crestine arrotondate e risalire un evidente canaletto su placchette orientato da sinistra a destra giungendo sulla cresta sommitale, proseguire verso est su questa, alquanto rotta e molto aerea ed in breve si giunge al grosso ometto della Centrale m 3075.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Cartografia:
Fraternali 1:25000 n.8 Valli di Lanzo
mountain
23/08/2019
1 anno fa
2 anni fa
4 anni fa
5 anni fa
6 anni fa
7 anni fa
8 anni fa
10 anni fa
37 anni fa
Risorse nelle vicinanze Mappa
Link copiato