Musinè (Monte) Versante Sud - In Hoc Signo Vinces

difficoltà: 4 / 3 obbl
esposizione arrampicata: Sud
quota base arrampicata (m): 750
sviluppo arrampicata (m): 350
dislivello avvicinamento (m): 350

copertura rete mobile
wind : 86% di copertura
vodafone : 73% di copertura
no operato : 0% di copertura

contributors: Teddy
ultima revisione: 14/01/12

località partenza: Caselette/Milanere (Almese , TO )

cartografia: Fraternali 1:25000 n.4 Bassa Val Susa, Musinè, Val Sangone, Collina di Rivoli

accesso:
1 - Da Caselette a Piano Domini per la tagliafuoco, sentiero a dx prima del piano (panca in pietra). Ci sono tanti bivi ma basta seguire il sentiero principale segnato in blù che sale con lieve pendenza attraversando tutto in versante sud incontrando in sequenza gli attacchi segnalati prima della "Ivano Boscolo" e dopo 2 tornanti la I.H.S.V.(40 min.)
oppure
2 - da Milanere, parcheggio Residenza i Pioppi, si segue il sentiero per il Musinè ed in breve si arriva ad incrociare la pista tagliafuoco al tabellone "rio corto".
Seguire verso destra la pista per 50mt ed imboccare il sentiero dal cartello indicante Caselette. Dopo 10 min. si intercetta il sentiero proveniente da Caselette che si segue verso sinistra come sopra.(30 min.). trovando l'indicazione poco dopo aver superato l'attacco della Via Ivano Boscolo e due tornanti del sentiero.

note tecniche:
La I.H.S.V. percorre la sequenza di torrioni e placconate compresa tra gli Speroni e la Boscolo, anche in modo più lineare, proprio al centro del vasto versante sud, districandosi in questo ambiente selvaggio non sospettabile osservandolo dal basso. Roccia rossa strepitosa! Attrezzata nei tratti più esposti per salita protetta.
Corda da 40, 5/6 rinvii, 2/3 nuts/friends medi per soste, cordini.

descrizione itinerario:
Dall'indicazione sul sentiero, in pochi min. all'attacco. Il primo tratto facile porta ad un salto esposto (3°+).
Si scende 2mt a sx per salire la placca ed il muretto (3°).
Seguendo i bolli bianchi si superano varie bancate rocciose facili poi verso dx alla base di un alto torrione.
Lo si sale su belle prese (3+), seguono altri divertenti castelli tutti in sequenza (3°/4°+) fino ad un secondo torrione massiccio.
Scalarlo nel suo punto debole (3°) escendo in cresta.
Sempre per i bolli bianchi, con bell'arrampicata facile ma da non sottovalutare, si giunge al libro di via (3°/4°).
Da qui in 5 min. in vetta.