Muretto (Monte) da Tonda, anello per Pian dell’Orso, Monte Salancia e Colle del Vento

Muretto (Monte) da Tonda, anello per Pian dell’Orso, Monte Salancia e Colle del Vento

Dettagli
Dislivello (m)
1200
Quota partenza (m)
1140
Quota vetta/quota (m)
2277
Esposizione
Sud
Grado
E

Località di partenza Punti d'appoggio

Note
Tenere presente che l’escursione sviluppa oltre 15 km.
Avvicinamento
Raggiungere Giaveno, attraversato il paese proseguire per il lungo rettilineo, che porta a Coazze, dopo la leggera curva a destra, indicazioni Forno, Coazze Selvaggio si prosegue e poco oltre si deve girare a sinistra indicazioni Forno; raggiunto Sangonetto al ponte volgere a destra per Indiritto, alla borgata Morone si gira a sinistra per Tonda Merlo. In breve si arriva a Tonda, occorre attraversare il paese e alle ultime case c’è uno spiazzo a destra, di fronte si trova un cartello VAL SANGONE QUOTA 1000 dove parte un sentiero con indicazione Pian Goraj, Alpe di Giaveno e Colle del Vento Sentiero 2, proseguire con l’auto per 100 metri e al tornate si lascia l’auto.
Descrizione

Esiste una strada sterrata dove è posto un cartello con cartina ITINERARIO GEOLOGICO DELLA VAL SANGONETTO; dopo 20 metri salendo sulla strada asfaltata a sinistra inizia il nostro sentiero 446 con indicazione Colle Bè Mulè, Pian dell’Orso e Colle del Vento, quota m. 1180. Si inizia a salire su un’ottima mulattiera con tacche rosse, gialle, blu, rosse-bianche e blu-gialle (chi più ne ha più ne metta).
Salendo si incontra un incrocio con le stesse indicazioni della partenza, si segue per il Pian dell’Orso.
Si prosegue sempre su mulattiera salendo poco alla volta per poi iniziare una salita più ripida che porta al Colle Bè Mulè m. 1655. Qui si volge a sinistra seguendo le indicazioni per il Colle del Vento. Si arriva ad un altro colle dove si incrocia il sentiero 524, si è al Pian dell’Orso dove è presente una Cappelletta Madonna delle Nevi; a questo punto si prosegue a mezza costa sul sentiero sempre indicazioni Colle del Vento.
Si arriva ad una fontana (fare rifornimento) e ad un altro bivio con sentiero 435, si prosegue in direzione Ovest ed in breve si arriva ad una doppia bastionata rocciosa detta Rocca del Montone (CTR del Piemonte) molto evidente e caratteristica. Si prosegue per il Colle del Vento e raggiunto, si volta a destra ed in breve si è in vetta.
Per la discesa si torna al colle e da questo seguendo il sentiero che segue fedelmente la linea della Costa Ciapeira si passa una cappella e sopra l’Alpe di Giaveno , si supera per un grosso ometto e seguendo le tacche rosse bianche si arriva ad un cippo votivo, un’altra cappella e una fontana; si volta decisamente a sinistra e seguendo le tacche gialle si supera un ponte; da questo punto il sentiero diventa un’ampia mulattiera che ci porta alle baite Sisi con fontana e all’Alpe Drogheria, e con tacciato che segue quasi fedelmente la curva di livello si arriva a Tonda.
Sono presenti molte indicazioni su legno e cartelloni dell’Itinerario Geologico, non si può sbagliare. Volendo dal Pian dell’Orso seguendo la linea di cresta si può passare per il Monte Salancia a quota 2088.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Cartografia:
Fraternali 1:25000 n.4 Bassa Val Susa, Musinè, Val Sangone, Collina di Rivoli
Bibliografia:
M. Gallo, Val Sangone itinerari, nella Valle di Mezzo; Neos Edizioni
gigi02_to
24/05/2020
8 mesi fa
2 anni fa
4 anni fa
5 anni fa
7 anni fa
8 anni fa
9 anni fa
11 anni fa
14 anni fa
15 anni fa

Tracce (1)

Risorse nelle vicinanze Mappa
Link copiato