Chamonix-Zermatt Haute Route

La gita

Sciabilità :: ***** / ***** stelle

osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti

neve (parte superiore gita) :: primaverile

neve (parte inferiore gita) :: primaverile

quota neve m :: 1400

attrezzatura :: scialpinistica

Effettuata la Haute Route dal 16 al 21/4 NON come descritto sopra, ma nella versione via Verbier.
1 g.)Fun. G.Montets-ref. Argentiere :buona copertura del ghiacciaio in discesa dai G. Montets e risalendo poi verso il rif. Argentiere, ambiente mozzafiato con le immense nord della Verte,delle Droites del Triolet. Scarsa ospitalità del rif., senza dubbio il peggiore della Haute Route.
2 g.)Ref.Argentiere-Champex:canale del Col Passon ben tracciato (circa 45°-50°in uscita- ramponi obbligatori)-variante preferita al più facile ma superaffollato Col Chardonnet - Buone condizioni sul gl.du Tour-canale del col sup. du Tour ben tracciato (ultime conversioni ripide- necessari rampant). discesa di grande soddisfazione sul Plateau du Trient. risalita al Col des Ecandies su buona traccia (45°- ramponi necessari) - discesa val d'arpette neve ormai fradicia in molti punti- attenzione ai pendii della dx orografica-possibili scaricamenti anche grandi-attualmente portage di circa 20 min per arrivare a Champex d'en Haut. Ottima ospitalità all'Auberge Bon Abri, consigliabilissimo (ottimo cibo, doccia calda).- Tappa lunga e faticosa.
3g.)La Chable(Verbier)-Cab Prafleuri:Condizioni super. Da non perdere la salita in vetta alla Rosablanche, consigliabile prendere la prima corsa alle 7.30 della cabinovia LaChable-Verbier per tenere un timing corretto. Attenzione all'ultimo tratto di discesa, ormai in vista della Cab. Prafleuri, non attraversare troppo alti, pena trovarsi sopra ad una barra rocciosa problematica da passare.
4g.)Cab.Prafleuri-Cab. des Dix:Breve risalita al col de Roux, successiva discesa sopra il lac des Dix (esposizione sud, neve scarsa, attenzione ai numerosi massi affioranti.) attualmente il traverso alto sopra la barra rocciosa è impraticabile, occorre scendere fino a La Barma e seguire la strada (ancora innevata) in piano fino alla brusca risalita del Pas du Chat (ripido-numerose conversioni-rampant necessari). Attenzione ai ripidi pendii (attualmente possibile ancora qualche placca ventata) sovrastanti sulla dx, è uno dei punti critici della Haute Route.
5g.)Cab. des Dix-Cab. Des Vignettes: risalita del gh. di Tsena Refien, pendenza regolare, successivo Mur de la Serpentine in buone condizioni, rampant necessari ma ottima traccia. attenzione ad alcuni crepacci che cominciano ad aprirsi causa scarso innevamento.Vetta Pigne d'Arolla e successiva discesa verso la Cab.Vignettes in buona condizioni, neve a tratti crostosa e con sastrugi, attenzione al traverso sotto i seracchi immediatamente prima del rifugio.
6 g.Cab des Vignettes-Zermatt:partenza con la frontale per l'ultima e più lunga tratta. risalita al col de l'Eveque buona traccia, bella neve (compattata dai numerosi passaggi) sulla successiva discesa verso il gh. di M. Braulè, canale di salita al colle di M. Braulè ben tracciato (ramponi necessari), breve discesa e interminabile risalita al Col de Valpelline, ultima fatica. Panorama mozzafiato al colle e durante la discesa dello Stockjgletscher, circondati da seracchi e sotto le pareti O e N della Dent d'Herens e del Cervino. Attenzione a qualche crepaccio che inizia ad aprirsi.
Ultimo tratto pianeggiante, ci si districa tra lingue di neve, massi affioranti e chiazze d'erba. Numerosi togli e metti fino a Stafelalp e Furi. Tratta molto lunga e di notevole dislivello, imperativo partire dalla Vignette molto presto (5.30 max.)
Vera sintesi dello scialpinismo d'alta montagna, di cui presenta tutte le caratteristiche. (pendii a tratti ripidi, canali da risalire in ramponi,attraversamento di ghiacciai crepacciati). Assolutamente da fare, almeno una volta nella vita. Rifugi spesso affollati, sopratutto la Dix e la Vignettes.
Un grazie agli inossidabili Bilo e Fabio, con cui ho condiviso questi sei giorni, e all'amico Filippo ( ), come sempre in grande forma.


Gita caricata il 23/04/11

Le foto

canale del col du passon
discesa dal plateau du trient
dal col da la chaux verso la rosablanche
in avvicinamento alla cab. des dix
dalla pigne d'arolla compare il cervino
arrivo al col du mt. braoulè
in lontananza il col de Valpelline
al cospetto della dent d'herens
Descrizione completa dell'itinerario

Caratteristiche itinerario

difficoltà: BSA :: [scala difficoltà]
esposizione preval. in discesa: Varie
quota partenza (m): 3297
quota vetta/quota massima (m): 3798
dislivello totale (m): 6350