Jafferau (Monte) per il Forte Pramand, la galleria dei Saraceni e il Forte Foens

L'itinerario

difficoltà: BC / BC+   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Sud-Est
quota partenza (m): 1035
quota vetta/quota massima (m): 2801
dislivello salita totale (m): 2000
lunghezza (km): 50

copertura rete mobile
wind : 70% di copertura
vodafone : 46% di copertura
tim : 100% di copertura

contributors: MBourcet213
ultima revisione: 14/09/14

località partenza: Salbertrand (Salbertrand , TO )

cartografia: IGC 1:50000 n°1

accesso:
Ampio parcheggio all'inizio del paese di Salbertrand

note tecniche:
La galleria dei Saraceni è percorribile (hanno rimosso i blocchi ma lasciato i divieti a chiunque) e sicura, secondo alcune fonti sarà murata nel giro di pochi anni! Giro molto lungo e impegnativo anche se è tutto completamente pedalabile (salvo il primo tratto di sentiero da Salbertrand a Moncellier), ottimo fondo stradale quasi ovunque! Portarsi un luce potente per la galleria che è completamente buia!

descrizione itinerario:
Partenza da Salbertrand, passiamo in mezzo al paese vecchio trovando dopo poco una sorta di piccola galleria sulla sinistra con palina indicativa GTA che indica, tra le altre, la borgata Moncellier. Lo prendiamo e pedalando alcuni tratti (poi bici in spalla o a spinta) raggiungiamo in breve la borgata. Da qui seguiamo la strada di accesso che in breve ci riconduce sull'asfalto che sale verso il Forte di Pramand.
Ora non si può sbagliare, seguiamo sempre la strada principale che si addentra in un bosco e diventando sterrata sale sempre regolare fino ad arrivare ad un piazzale da dove parte la stradina verso il Forte Pramand, volendo lo raggiungiamo e per ridiscendere possiamo prendere un bel sentierino che parte proprio dal piazzale davanti all'entrata del Forte (in stato di abbandono) e scende con qualche tornante ad una casermetta che abbiamo visto all'andata all'inizio della stradina per il forte.
Torniamo al piazzale e proseguiamo diritti ignorando i cartelli di divieto (messi li solo per scaricarsi ogni responsabilità visto che passano parecchi Fuoristrada, Moto e Bici.) e ritrovandoci in breve all'imbocco della galleria.
Qui è d'obbligo avere una luce possibilmente potente, dentro è buio pesto e tra l'acqua che cade dal soffitto ed il fiumiciattolo che scorre sotto le nostre ruote meglio vedere dove andiamo!
Usciti dalla galleria seguiamo la strada per qualche Km fino a ricongiungerci con l'altra strada che sale da Savoulx. Da qui al bivio prendiamo a destra e saliamo con qualche tornante al Colle Basset 2596m. per poi proseguire nel versante opposto con un bel tratto a mezzacosta e poi con qualche saliscendi ci portiamo sotto agli ultimi, più ripidi, tornanti per la cima.
La raggiungiamo in pochi minuti e possiamo così goderci lo splendido panorama che ci offre!
Per la discesa sfruttiamo la strada militare di salita ridiscendendo i primi tornanti, poi arrivati all'inizio del pianoro dobbiamo cercare la traccia del sentiero 735 (segnalata anche con segni arancioni) che parte alla nostra destra, questo sentiero OC ci porta con tratti anche esposti fino al Forte di Foens.
Ora tralasciamo la strada che continua in falsopiano con indicazione Bacini di Bardonecchia e imbocchiamo il sentiero che parte proprio alla sua sinistra indicante Grange Suppas. Lo seguiamo fino a raggiungere un primo bivio che evitiamo (sulla cartina è segnato per Borg. Foens e successivamente Savoulx ma non so in che stato sia e se sia percorribile in bici) continuando il tornante a destra sul sentiero dove stavamo scendendo e raggiungendo in breve le Grange Suppas.
In corrispondenza della fontana prendiamo a sinistra su una breve rampa e poi con una strada prima a mezzacosta e poi in ripida discesa raggiungiamo la Borg. Villards.
Ora ci aspetta il lungo rientro su alfalto fino a Salbertrand (13 km sulla strada statale) per concludere questo bello e faticoso anello.

altre annotazioni:
I forti e la galleria sono risalenti alla Prima Guerra Mondiale.