Tacul (Trident du) – Via Lepiney

Tacul (Trident du) – Via Lepiney

Dettagli
Altitudine (m)
3490
Sviluppo arrampicata (m)
250
Esposizione
Sud-Est
Grado massimo
5b
Difficoltà obbligatoria
5a

Località di partenza Punti d'appoggio
rifugio Torino

Note
Bellissima via che sfrutta i punti deboli della parete. Aperta nel 1919 senza l'uso dei chiodi...
Avvicinamento
.
Descrizione

Si parte circa 60 metri oltre la crepaccia terminale del canale che scende tra il Trident e la Chandelle, in una zona di rocce rotte sulla parete ovest. 2 soste, una a chiodi ed una a spit poco più in alto.
L1: III / III+ risalita su gradoni
L2: III / IV+ gradoni e diedro
L3: III traverso su cengia e risalita fino alla base di un diedro molto esposto sullo spigolo sud
L4: V+ diedro verticale e faticoso ( oppure A0 diversi chiodi in posto)
L5/L6: III / III+ 2 tiri o 1 da 60mt in traverso verso dx sulla terrazza alla base dell’ultimo risalto della parete EST.
L7:IV camino faticoso e poi ancora larga fessura diritta verso l’alto
L8:IV sempre dritti in centro parete per belle fessure
L9:IV+ leggermente verso dx per fessure e lame si arriva sulla vetta centrale del Trident
Discesa: soste attrezzate a spit lungo tutta la via. Possibili doppie da 30 o 60 mt. Altre possibilità su altre vie.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Bibliografia:
Guida dei monti d'Italia CAI-TCI, Gino Buscaini
ceceme
20/07/2019
2 anni fa
3 anni fa
4 anni fa
5 anni fa
6 anni fa
8 anni fa
9 anni fa
10 anni fa
11 anni fa
12 anni fa
21 anni fa

Tracce (1)

Risorse nelle vicinanze Mappa
Link copiato