Peyron (Lac du) dalle Grange di Valle Stretta

Peyron (Lac du) dalle Grange di Valle Stretta

Dettagli
Dislivello (m)
688
Quota partenza (m)
1765
Quota vetta/quota (m)
2453
Esposizione
Nord
Grado
E

Località di partenza Punti d'appoggio
Rifugio III Alpini - Rifugio Re Magi

Note
Da Grange di Valle Stretta si segue la strada che porta al pianoro della Fonderia trascurando il bivio per il Lago Verde. Tralasciare il bivio a sinistra per il Thabor e proseguire attraversando il ponte della Fonderia seguendo il sentiero chiaramente indicato verso il Colle di Valle Stretta con cui la gita condivide buona parte del percorso. Qualche tornante e si entra nel Vallone di Tavernette attarversando a zig zag un primo pianoro. Un secondo risalto porta ad un falsopiano fiancheggiato a destra dell'imponente costiera dei Re Magi ed a sinistra dai contrafforti dei Serù. In leggera discesa si giunge ad un vasto pianoro (m.2210) da dove proseguendo dritti si continua per il Colle di Valle Stretta, svoltando a sinistra e seguendo il sentiero che risale sul lato destro idrografico l'emissario del Lac du Peyron si giunge alla bellisima conca del lago. Il rientro può svolgersi su più itinerari a seconda del tempo e voglia: a) il medesimo dell'andata; b) prendendo il sentiero ben segnalato sul lato sinistro idrografico dell'emissario che con lungo spostamento porta al Colle di Valle Stretta da cui si discende per ricongiungersi all'itinerario di partenza; c) risalendo con sentiero al Col des Meandes per scendere poi lungo l'itinerario del Thabor (Tour dei Serù al contrario).
Descrizione

Da Grange di Valle Stretta si segue la strada che porta al pianoro della Fonderia trascurando il bivio per il Lago Verde. Tralasciare il bivio a sinistra per il Thabor e proseguire attraversando il ponte della Fonderia seguendo il sentiero chiaramente indicato verso il Colle di Valle Stretta con cui la gita condivide buona parte del percorso. Qualche tornante e si entra nel Vallone di Tavernette attarversando a zig zag un primo pianoro. Un secondo risalto porta ad un falsopiano fiancheggiato a destra dell’imponente costiera dei Re Magi ed a sinistra dai contrafforti dei Serù. In leggera discesa si giunge ad un vasto pianoro (m.2210) da dove proseguendo dritti si continua per il Colle di Valle Stretta, svoltando a sinistra e seguendo il sentiero che risale sul lato destro idrografico l’emissario del Lac du Peyron si giunge alla bellisima conca del lago. Il rientro può svolgersi su più itinerari a seconda del tempo e voglia: a) il medesimo dell’andata; b) prendendo il sentiero ben segnalato sul lato sinistro idrografico dell’emissario che con lungo spostamento porta al Colle di Valle Stretta da cui si discende per ricongiungersi all’itinerario di partenza; c) risalendo con sentiero al Col des Meandes per scendere poi lungo l’itinerario del Thabor (Tour dei Serù al contrario).

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Cartografia:
IGC 1:25.000 n° 104
gieffe
01/09/2017
3 anni fa
8 anni fa
Risorse nelle vicinanze Mappa
Link copiato