Ferro (Testa del) dai Prati del Vallone per il Colle Panieris

Ferro (Testa del) dai Prati del Vallone per il Colle Panieris

Dettagli
Dislivello (m)
1050
Quota partenza (m)
1720
Quota vetta/quota (m)
2765
Esposizione
Sud
Grado
E
Sentiero tipo, n°, segnavia
Sentiero P33 GTA - P 32

Località di partenza Punti d'appoggio
Rifugio CAI A. Tallarico

Avvicinamento
Dalla SS21 della Valle Stura, all'altezza di Pontebernardo, prendere la strada per i Prati del Vallone e il Rif. Talarico. Parcheggiare in un prato poco sotto il rifugio.
Note
Gita interessante per l'ambiente solitario del Vallone di Panieris con la sua bella cascata e i numerosi resti di opere militari lungo il percorso. Consigliabile effettuare la discesa per il vallone delle Garbe di Stau (EE).
Descrizione

Dai Prati del Vallone si segue il sentiero GTA per il Colle Stau (palina). Dopo alcuni minuti si incrocia un sentiero sulla destra (ometti-mulattiera ormai ridotta a sentiero-scorciatoia per il Colle Stau che però ci porterebbe oltre il bivio per il Colle Panieris), lo si trascura per proseguire sul GTA, fino al bivio per il Rifugio Lausa a quota m.1788 (palina). Si prosegue sulla destra seguendo il sentiero GTA per il Colle di Stau per circa una decina di minuti, fino a che sulla sinistra su un grosso masso troviamo la scritta in vernice rossa “C. Panieris”, circa a quota 1950. Si volta a sinistra e si risale uno colatoio detritico per alcuni metri per poi voltare a destra (ometto), dove il sentiero diventa evidente e ben marcato (segni rossi). Il sentiero rimonta un ripido pendio prativo con innnumerevoli tornanti, supera poi una zona meno ripida di rocce montonate per sbucare nel bel vallone Panieris, sospeso e appartato. Il sentiero risale il vallone Panieris superando sulla sinistra il salto roccioso di una cascata, poi traversa a destra passando sopra la risorgiva della cascata e infine sale con ampi tornanti fino al Colle Panieris. Dal Colle a quota m.2683 (resti di reticolati) non ci resta che voltare alla nostra sinistra, per risalire l’ampia cresta che in circa 15 min ci porterà in vetta (ometto).
Per la discesa, tornati al Colle Panieris, è consigliabile scendere per il vallone delle Garbe di Stau (difficoltà EE nel tratto iniziale). Dal Colle Panieris portarsi con un sentiero in piano ad una spalla sotto la Testa delle Garbe (casermette, resti di teleferica). Voltare a sinistra e scendere per una traccia nei detriti leggermente esposta. Superare con attenzione un tratto franato di circa 30 m di dislivello fino a ritrovare il vecchio sentiero militare (muretti a secco) che conduce ad una casermetta ancora in discrete condizioni (il tetto della casermetta è ben visibile dall’alto). Oltre la casermetta proseguire la discesa sul sentiero che presto diventa una larga e bella mulattiera. Con comodo percorso a tornanti raggiungere il sentiero GTA per il Colle di Stau (palina), volgere a destra e scendere fino ai Prati del Vallone.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Storico:
Tutta la zona è caratterizzata dalla presenza di casermette e bunker collegati da sentieri militari che facevano parte del "Vallo Alpino" realizzato negli anni precedenti la II Guerra Mondiale.
Cartografia:
Fraternali carta 1:25000 N.13, Alta Valle Stura; IGC Valli Maira Grana Stura. 1:50.000
Bibliografia:
IN CIMA nelle Alpi Marittime (volume 1) di Michelangelo Bruno, BLU Edizioni
riku73
28.06.2020
1 mese fa
1 anno fa
3 anni fa
4 anni fa
5 anni fa
8 anni fa
9 anni fa
11 anni fa
14 anni fa
15 anni fa

Tracce (1)

Condizioni

Link copiato