Epaisseur (Aiguille de l’) da Bonnenuit per il Refuge des Aiguilles d’Arves

Epaisseur (Aiguille de l’) da Bonnenuit per il Refuge des Aiguilles d’Arves

Dettagli
Dislivello (m)
1565
Quota partenza (m)
1665
Quota vetta/quota (m)
3230
Esposizione
Sud-Est
Grado
E
Sentiero tipo, n°, segnavia
segnavia gialli fino in cima

Località di partenza Punti d'appoggio
Refuge des Aiguilles d'Arves 2260 m (tel. 0033-04-79590177)

Note
Nel Gruppo delle tre imponenti e ardite Aiguilles d’Arves si trova anche una montagna dai profili più dolci e arrotondati, che è possibile salire senza incontrare particolari difficoltà : l’Aiguille de l’Epaisseur. L'escursione si svolge quasi sempre su sentiero e su facili roccette (sempre ben segnalate da numerosi ometti) nella parte alta, che presentano qualche breve e facile passaggio di I grado, E’ un itinerario abbastanza lungo e con discreto dislivello, ma se si è ben allenati è fattibile in giornata da Bonnenuit senza problemi altrimenti è possibile appoggiarsi al Refuge des Aiguilles d’Arves 2260 m.
Descrizione

Arrivati a Bonnenuit 1665 m, si parcheggia su un ampio spiazzo posto appena sotto la strada principale (è presente un cartello indicatore per il Refuge des Aiguilles d’Arves). Si inizia a seguire il sentiero che volge verso sinistra, e con due passerelle in legno si attraversa il Torrente des Aiguilles e si porta sul lato destro del vallone (Comba des Aiguilles), dove sale abbastanza velocemente con una serie di diagonali agli Alpeggi Les Aiguilles 1845 m. Dal pianoro erboso sopra gli alpeggi il sentiero volge a sinistra, salendo a mezzacosta e a tratti su terreno pianeggiante e/o di moderata inclinazione, raggiungendo l’Alpeggio Le Commandraut 2114 m, da dove sono ben visibili le Aiguille d’Arves (a sinistra) e la nostra cima (a destra) oltre al Refuge des Aiguilles d’Arves. Raggiunta un’ampia radura erbosa, posta sotto l’Aiguille de l’Epaisseur, il sentiero piega a sinistra in direzione del ben visibile rifugio, posto a quota 2260 m, che raggiunge con un tratto in leggera salita (ore 2,00 da Bonnenuit). Il sentiero è sempre ottimamente segnalato da numerosi segnavia. Dal rifugio, si tralascia il sentiero che scende a sinistra verso il torrente (porta verso il Col des Aiguilles d’Arves) e si piega a destra (cartello indicatore per l’Aiguille de l’Epaisseur) e si sale un ripido spallone erboso, percorso da un sentierino segnalato da ometti, che guadagna rapidamente quota, con una serie di serpentine, prima verso destra e poi a sinistra, fino a raggiungere la parte detritica dell’ampio crestone SE della nostra montagna. Su terreno sempre ripido si prosegue la salita, restando nei pressi del filo di cresta (o appena sotto, sul lato destro), superando un tratto di roccioni e una faticosa pietraia che porta sotto l’anticima. Si sale un ripido tratto di facili rocce (sono sempre presenti numerosi ometti…è difficile sbagliare) e si raggiunge l’anticima. Da qui non rimane che seguire il filo di cresta, e con percorso facilmente intuibile, superate altre facili roccette si raggiunge la vetta dell’Aiguille de l’Epaisseur 3230 m (piccolo ometto di pietre).
In discesa non rimane che seguire lo stesso itinerario percorso in salita.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Cartografia:
carta IGN foglio 3435ET - Valloire - scala 1:25000
Bibliografia:
Alpidoc n.58 (giugno 2006)
martiniirma
31/08/2019
1 anno fa
5 anni fa
9 anni fa
10 anni fa
Link copiato