Ostanetta (Punta) e Punta Rumella da Rucas, anello

difficoltà: EE   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Tutte
quota partenza (m): 1550
quota vetta/quota massima (m): 2375
dislivello salita totale (m): 900

copertura rete mobile
tim : 80% di copertura
no operato : 0% di copertura

contributors: pedrito
ultima revisione: 30/09/10

località partenza: Orteil (Bagnolo Piemonte , CN )

cartografia: I.g.c 1:50.000 Monviso... n.6

note tecniche:
Divertente salita con piccola variante dagli altri itinerari descritti. Unica nota negativa il desolante paesaggio di Rucas e Orteil alla partenza, ma ben presto lo si lascia alle spalle...

descrizione itinerario:
Salendo da Orteil (ripetitori) prima di Rucas si prende la strada che sale al ripetitore e si punta al gabbiotto di cemento (ex-skilift) che si scorge dopo aver superato l’obrobriosa struttura, procedere in direzione sud-ovest e ben presto a fianco di un abbeveratoio sulla sx (salendo) si trovano le tracce del sentiero, se le si perdono, basta prendere come riferimento l'impianto della seggiovia, ben evidente dinanzi, in questo punto, infatti, ci si raccorda con il sentiero proveniente da Rucas). Da qua proseguire sull’evidente dorsale, per l'ormai evidente sentiero. Anche se si incontrano diversi bivi, seguire sempre le indicazioni per la Punta Rumella arrivati alla Medja (quota 2159) il sentiero si sposta sul versante nord con un lungo traverso (considerare l’esposizione in base alla stagione in cui si programma la salita si può trovar ghiaccio o neve) in alternativa si può tenere il filo di cresta dalla Medja su pietraia, ma fuori tracciato (più panoramico). Finito il traverso si recupera il crestone in una selletta con il bivio per Ostanetta e Rumella. Si tralascia la diramazione per l’Ostanetta e ci si inerpica sulla cresta est della Rumella per placchette rocciose e tracce di sentiero (sempre ben segnato) in breve si arriva alla vetta (croce). Da qua non esistono bolli od ometti si segue a piacere il bel castello roccioso di cui è costituita questa punta e tutto il suo versante sud-ovest, cercando di stare più posibile sul filo di cresta costituito da bei lastroni piatti; laddove si presentano asperità (qualche passo di disarrampicata) si possono aggirare a piacere e con attenzione da entrambi i versanti con percorso a volte un po’ da ricercare (alcuni tratti sono un poco esposti, ma la roccia è ottima e ricca di appigli), in breve si riguadagna un'altra sella con bivio in cui si recupera il sentiero per l’Ostanetta, tralasciato precedentemente. Da qua si può prendere il sentiero oppure proseguire sul crestone nord-est della Ostanetta per roccette e tracce (consigliato) fino a ricongiursi con il sentiero sulla cima. Discesa: dalla cima seguire il comodo sentiero che in breve porta al bivio per la Rumella. Raggiuntolo lo si trascura e si prosegue sul medesimo, contornando comodamente il castello roccioso della punta fino a pervenire al precedente bivio incontrato per la Rumella (cresta nord-est) da qua banalmente sull’itinerario di salita.