Zerbion (Monte) Cresta SE, Via delle Roccette

difficoltà: AD-   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Sud-Est
quota partenza (m): 1890
quota vetta (m): 2722
dislivello complessivo (m): 832

copertura rete mobile
tim : 100% di copertura
no operato : 0% di copertura

contributors: C&C brusa
ultima revisione: 09/09/15

località partenza: Barmasc (Ayas , AO )

note tecniche:
Avvicinamento da ricercare, abbastanza faticoso su terreno non segnato.

descrizione itinerario:
Dal parcheggio di Barmasc si segue la strada sterrata con indicazioni del sentiero che sale per la normale dello Zerbion. Dopo pochi minuti raggiunto un prato con ponte in legno si lascia la strada e si prende sulla sinistra il ruscello che conduce al pozzo piezometrico (cartello indicatore). Lo si costeggia fino al secondo ponticello di legno. Iniziare a risalire il bosco su tracce di sentiero fino alla poderale. Seguire la poderale fino alla seconda curva marcata verso sx (un 250 mt prima di arrivare al caseggiato del pozzo). Si attacca il canalone su tracciolino di sentiero per 100 150 mt di dsl. Si raggiunge un pianetto (ometto) e ci dirige a sx in falso piano. Si valica il crestone alberato (la discesa dall'altro versante è un po ' esposta ma comunque sempre su traccia di sentiero con ometti) e si punta al colle ormai evidente.
Dal colle inizia subito la cresta da percorrere. Ci si porta sotto le prime roccette e si inizia a risalire senza percorso obbligato cercando però di rimanere il più possibile sul filo di cresta. Si passano i primi salti facili in cui si può procedere in conserva o slegati fin quando si arriva al passo chiave della via.
Una lama molto aerea dove alla base sulla sinistra sono presenti 2 chiodi di sosta. Poco più in alto sempre sulla sinistra della lama faccia a monte è presente un'altro chiodo. Integrabile facilmente con friend medi la si risale interamente fino a trovare un altro chiodo utile per sosta se si decide di fare un tiro per il superamento della lama.
Senza più nessuna difficoltà si supera l'ultimo torrione con arrampicata semplice si guadagna l'anticima dello Zerbion. Da lì in pochi minuti si arriva in vetta dove c'è la statua della Madonna. Il rientro viene fatto agevolmente per il sentiero n.2 che in circa un'ora riporta comodamente al parcheggio.
Le tempistiche per la parte di cresta possono variare molto a seconda delle condizioni e delle capacità delle cordate.
Calcolare comunque tempi dalle 2 alle 3 ore per cordate ben formate.