San Matteo (Punta) dall'Albergo dei Forni

tipo itinerario: ghiacciaio
difficoltà: BSA   [scala difficoltà]
esposizione preval. in discesa: Nord-Est
quota partenza (m): 2176
quota vetta/quota massima (m): 3678
dislivello totale (m): 1600

copertura rete mobile
tim : 0% di copertura

contributors: mella
ultima revisione: 12/01/10

località partenza: Albergo dei Forni (Valfurva , SO )

punti appoggio: Albergo dei Forni e Rifugio Branca

bibliografia: A.Boscacci, Itinerari in Valtellina e Valchiavenna, 1996

note tecniche:
Itinerario classico in ambiente glaciale tra i più frequentati del gruppo.

descrizione itinerario:
ACCESSO:
Il rifugio dei Forni è punto di partenza della salita. Dal paese di Bormio posto in Alta Valtellina (raggiungibile da Sondrio per chi arriva dalla Lombardia o dal Passo dell'Aprica per chi arrivasse dal Trentino) si segue per S. Caterina Valfurva e da qui si devia a sinistra inerpicandosi per una ripida stradina che conduce al rifugio. Informarsi preventivamente dello stato di percorribilità della strada.
ITINERARIO:
Dal parcheggio del rifugio dei Forni si segue una stradina in direzione della diga (destra orografica). La si attraversa alla base passando sulla sinistra orografica e si mettono gli sci. Con percorso in quota o in leggera salita si risale tutta la valle, superando il rifugio Branca visibile sul versante opposto e arrivando alla base del ghiacciaio dei Forni. Si sale mantenendosi nella stessa direzione superando sulla destra un ampio vallone che scende dal Pizzo S. Giacomo.
Si continua arrivando sul ghiacciaio e lo si segue sempre sul lato destro (sinistra orografica). Superato un tratto pianeggiante si continua in leggera salita lasciando sulla destra una serie di pendii crepacciati. Si arriva così alla base dei pendi settentrionali del S. Matteo. Si inizia a salire verso destra in direzione della cima del S. Matteo, deviando poi verso sinistra per pendii più ripidi, oltrepassati i quali si giunge su un tratto più pianeggiante. Si continua verso la parete del S. Matteo e poi nuovamente verso destra si imbocca un bel pendio che costeggia una seraccata e che conduce alla base dei pendii terminali. Si risalgono verso sinistra con alcuni ripidi zig-zag arrivando alla cresta della cima. Si segue la cresta verso destra (ovest) fino in cima.
DISCESA:
Lungo l'itinerario di salita.


Itinerari nei dintorni (Anche altre attività)

San Matteo (Punta) dall'Albergo dei Forni - (0 km)
Cevedale (Monte) Traversata V.d.Rosole-V.d.Cedec - (0 km)
Pasquale (Monte) e Quota 3296 versante sud-est e cresta sud-ovest - (0 km)
Cevedale (Monte) - Pasquale (Monte) traversata Rifugio Pizzini al Rifugio Branca - (0 km)
Cevedale (Monte) e Palon della Mare Traversata per rif.Casati e rif.Branca - (0.1 km)
Mare (Palon de la) da Albergo Ghiacciaio dei Forni - (0.1 km)
Cevedale (Monte) e Palon della Mare Traversata - (0.1 km)
Vioz (Monte) - Cima di Pejo dall'Albergo dei Forni, traversata - (0.1 km)
Tresero (Pizzo) da Albergo Ghiacciaio dei Forni - (0.1 km)
Pasquale (Monte) per la val di Cedec - (0.1 km)
Pasquale (Monte) traversata dal Rif. Branca al Rif. Pizzini - (0.1 km)
Gran Zebrù dall'Albergo dei Forni - (0.2 km)
Vioz (Monte) da Santa Caterina Valfurva - (0.2 km)
Cadini (Punta) da Albergo dei Forni - (0.2 km)
Mare (Palon de la) dal Rifugio Albergo dei Forni per il Rifugio Branca - (0.2 km)
San Giacomo (Cima di) dall'Albergo dei Forni, versante nord - (0.2 km)
Pasquale (Colle del) Traversata Rifugio Pizzini - Rifugio Branca - (0.2 km)
Tresero (Pizzo) dall'Albergo dei Forni - (0.2 km)
Cevedale (Monte) dal Rifugio dei Forni - (0.2 km)
Pale Rosse (Cima) dall'Albergo dei Forni - (0.2 km)
San Matteo (Punta) dall'Albergo dei Forni per la Vedretta dei Forni e il Colle degli Orsi - (0.4 km)
Manzina (Cima della) per la Valle della Manzina - (0.5 km)
Confinale (Monte) dal Ristoro Stella Alpina - (0.6 km)
Zebru (Cima) dal Rif. Pizzini, anello - (0.6 km)
Costa Sobretta (Rifugio) da Santa Caterina Valfurva - (4.4 km)