Rous (Mont) dal Laghetto Pesca Sportiva

difficoltà: F :: [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Nord-Est
quota partenza (m): 1967
quota vetta (m): 3241
dislivello complessivo (m): 1300

copertura rete mobile
wind : 100% di copertura
vodafone : 80% di copertura
tim : 100% di copertura
no operato : 0% di copertura

contributors: rfausone renato63
ultima revisione: 28/08/15

località partenza: Laghetto Pesca Sportiva (Valtournenche , AO )

cartografia: CERVINO-MATTERHORN e MONTE ROSA - I.G.C.

bibliografia: Alpi Pennie II - CAI, LE VIE FERRATE di Dario Gardiol ed. L'Arciere - Le Valli del Cervino di Luca Zavatta – Escursioni e vie ferrate in Val d’Aosta di Oriana Pecchio

accesso:
Autostrada Torino-Aosta, uscita Chatillon e prendere per Valtournenche.
Poco prima di raggiungere l'abitato di Cervinia, superare la frazione Perrères e,dopo aver preso una sterrata a sinistra in direzione della cava di Vofrede, arrivare al laghetto di pesca sportiva Baia delle Foche posto dopo il ponte sul Marmore; qui è posto un cartello indicatore con l’alta via N. 9 (AV9).

note tecniche:
Con la realizzazione della Ferrata/Sentiero Attrezzato di Vofrede, l'itinerario classico per il canalone e il ghiacciaio di Vofrede (tipico con gli sci) è sempre meno percorso in estate a causa dell'incedere disagevole e al rischio di caduta sassi.

descrizione itinerario:
Dal laghetto di pesca sportiva, imboccare il sentiero AV9 che sale il largo vallone del torrente Créton. Al primo bivio si prosegue diritti fino ad incontrare la palina della segnaletica dei sentieri. Ai piedi della pareti rocciose il tracciato piega a sinistra e dopo aver attraversato il torrentello che scende dello Château Des Dames si dirige verso lo sperone di Vofrède con un tratto caratteristico scavato nella roccia .

Si prosegue sul facile sentiero fino sotto lo sperone dove si presentano due alternative:
1 - seguire la traccia a sinistra fino al termine della morena per poi salire il ripido e sassoso canale che da accesso al facile ghiacciaio di Vofrede per il quale si perviene traversando al Colle di Vofrede (3130 m.). (Itinerario sempre meno percorso a causa del pericolo di caduta sassi all'avanzare della stagione)
2 - tenersi a destra e portarsi alla base dello sperone dove inizia la ferrata. Si parte percorrendo una decina di metri esposti poi si entra nel vallone e mantenendosi vicino alla cresta si prosegue per roccette inframmezzate da vegetazione. Le pendenza diminuisce e i cavi lasciano spazio a un prato con arbusti bassi fino a un breve risalto. Seguono diverse altre interruzioni a cui si alternano tratti di ferrata sempre facile e spesso su roccia molto coricata. Ci si affaccia sul Ghiacciaio di Vofrede da un terrazzino dove un tratto più ripido della ferrata riporta a una serie di rocce rotte. Dopo il secondo terrazzino la ferrata affronta una breve placca (due gradini), poi attraversa una zona di rocce rossastre e scavalca infine una profonda spaccatura. Dopo poche decine di metri di dislivello si arriva al pianoro sotto il Castelletto Whymper. (caratteristico torrione situato fra il Colle di Volfrede e lo Chateau des Dames). Piegando verso sinistra in mezz’oretta si arriva al colle Volfrede (3130 m.).

Dal colle Volfrede seguire la facile cresta NNO fina alla cima pianeggiante ed estremamente panoramica del Monte Rous.

Dal colle si segue la cresta NNO (traccia) dovendo superare anche un breve tratto su roccia. Breve svolta a destra e si è in cima. A sinistra invece c’è l’evidente croce che si vede durante tutta la salita.


Stazione Nivologica (Altre)

Maen - 1310m (6 km)

Novità! I preferiti

Aggiungete con un clic sul cuoricino bianco l'itinerario ai vostri preferiti. Li ritroverete tutti nella vostra pagina personale