Lities (Cresta delle Torri) Tuba di falloppio - arrampicata - Cantoira, Piemonte

Lities (Cresta delle Torri) Tuba di falloppio

difficoltà: 5b / 5a obbl
esposizione arrampicata: Sud
quota base arrampicata (m): 1250
sviluppo arrampicata (m): 300
dislivello avvicinamento (m): 100

copertura rete mobile
wind : 80% di copertura
vodafone : 93% di copertura
tim : 86% di copertura
no operato : 0% di copertura
3 : 60% di copertura

contributors: scarcagiulio gian62
ultima revisione: 29/05/17

località partenza: Lities (Cantoira , TO )

vedi anche: http://www.lities.net

accesso:
Dal parcheggio si segue la strada,prima asfaltata poi sterrata, che conduce ad un piccolo spiazzo nei pressi di una curva a sinistra;svoltare a destra e proseguire in direzione di un'ampio pratone, (poco prima su un'albero indicazioni per l'accesso a Rocca di Lities e Cresta delle Torri) seguire il sentiero (segni rossi) che prosegue diritto nel prato,continuare fino ad un pilone votivo bianco,raggiungere un grosso masso con fessura su cui sono stati attrezzati dei monotiri e proseguire (segni bianco-rossi) verso un ruscello che si supera agevolmente.Risalire la pietraia (ometti) che in breve porta all'attacco della via (targhetta alla base). 20-25' circa dall'auto.

note tecniche:
La via si sviluppa lungo un itinerario di dieci lunghezze con passaggi di IV e V grado percorrendo tra placche e muretti verticali, intervallati da qualche cengia, la parte sinistra della cresta delle torri.

descrizione itinerario:
L1: 5a Si attacco in un breve diedro,poi traverso a destra su cengia e su in verticale su placca con buoni appigli.
Una corda fissa porta alla seconda lunghezza.
L2: 5a Salire un muretto fessurato obliquando verso sinistra,doppiare lo spigolo poi continuare su placca appoggiata.
!!!! Attenzione, ci sono due soste: quella della via è quella di destra.
L3: 5a Si sale uno spigolo a destra della sosta,continuare su terreno più appoggiato,salire un diedrino e dopo una cengia erbosa (corda fissa) una crestina che conduce in sosta.
L4: 5b Salire il muro verticale di 20m. con buoni appigli.
L5: 5a Seguire la cengia che divide la parte bassa della parete da quella alta fino all'inizio del 5° tiro. Salire una serie di saltini e muretti fino in sosta.
L6: 4a Salire una placca a buchi verso sinistra.
L7: 4a Breve cengia poi placca verso sinistra.
L8: 5a Andare a sinistra e superare un muro a tacche,piegare a destra fino a raggiungere un diedro che si sale per poi terminare su di una placca. (diedro con un passaggio ostico forse superiore al grado indicato)
L9: 5a Si traversa 20m. a destra poi si sale una spaccatura bene manigliata e si termina poco sopra.
L10: 5a Continuare su una cengia rocciosa che diventa placca poi diedro verticale. Dei brevi saltini portano in vetta.

discesa:
doppie sulla via (poco agevoli) o sentiero segnato con vernice rossa, che dall'uscita della via conduce fino in punta alla cresta, poi sul versante nord verso il colletto che permette l'accesso all'evidente pietraia e quindi alla base della stessa.

altre annotazioni:
Attrezzato da Giulio Scarca - maggio 2006