Ru (Torrioni del) – Appiano & co.

Ru (Torrioni del) – Appiano & co.

Dettagli
Altitudine (m)
1600
Dislivello avvicinamento (m)
200
Sviluppo arrampicata (m)
400
Esposizione
Sud
Grado massimo
5b
Difficoltà obbligatoria
5b

Località di partenza Punti d'appoggio

Note
Via attrezzata con fix inox e soste con catene, chiodatura più lunga nei tratti facili.
Materiale: utile per integrare friend 0.75, 1 e 2 BD. Due mezze corde di 60 m consigliate se si scende in doppia.
Avvicinamento
Dall'Albergo Camussot salire al Ginevrè, quindi volgere a destra al piede del paravalanghe; traversare in leggera ascesa il canale detritico puntando a un passaggio tra due grossi roccioni; attraversando in piano si arriva così, brevemente, alla base della parete (ore 0,30; ometti dopo il paravalghe e spit visibile).
Descrizione
  • L1: 4c, placca lavorata
  • L2: 4b, placca un pò erbosa
  • L3: breve placca con passaggio un pò più delicato su fessurini 4c/5a
  • L4: dopo breve corda fissa su cengia erbosa bella placca rossastra con passo delicato 5a
  • L5: spigolino con ciuffi erbosi 4c
  • L6: impennata verticale con breve passo di forza 5b
  • dopo L6, uscire sulla cengia dove passa il “Labirinto verticale” (scritte gialle) e reperire uno spit con cordino di partenza + nome della via, che segnano la prosecuzione della seconda parte.
  • L7: speroncino di placche facile con diedrino finale 4b
  • L8: gradino iniziale poi facile canaletto erboso fino a una sosta un pò scomoda 3c
  • L9: passo verticale in partenza non banale 4c, poi speroncino lavorato e spigolo fino alla terrazza di sosta 4b
  • L10: facile crestina, poi placchette con fasce erbose 4b
  • L11: tiro corretto. Canalino a destra poi muretto da impostare, quindi breve saltino e fessura 4c/5a
  • L12: tiro corretto e raddrizzato. salire a una pianta dopo aver superato una strozzatura, quindi seguire parete aggettante non banale fino a ribaltarsi su una placca 5a. Sosta sulla terrazza sommitale
  • L13: da farsi solo se si vuole scendere a piedi (sconsigliato); gradino poi roccette abbattute 3a. S13 su uno spit con cordone
Discesa:
Se si scende in doppia da S12, fare tutte le calate successive senza saltare le soste fino alla terrazza del “Labirinto Verticale”. Di si può scendere a piedi (corde fisse e catene), oppure scendere con 4 calate di 50 m lungo la prima parte della via (da S6). Se si scende a piedi, da S13 seguire gli ometti sulla cengia verso SX fino un colletto erboso evidente. Di qui se si sale a DX con un tiro facile di II° si raggiunge il “Labirinto Verticale” (bollini rossi), oppure dal colletto si può scendere direttamente più in basso lungo una ripida cengia – rampa (cautela) fino a raccordarsi al “Labirinto Verticale”. Continuare quindi a piedi fino alla base, oppure reperire la S6 da cui ci si cala con 4 doppie di 50 m,
Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Cartografia:
Alte Valli di Lanzo - Escursionista Editore
block65
25/10/2020
5 mesi fa
7 mesi fa
9 mesi fa
2 anni fa
3 anni fa
4 anni fa
5 anni fa
6 anni fa
Risorse nelle vicinanze Mappa
Webcam 1400m 200m

Balme

Webcam
Stazione Meteo 1215m 6.6Km

Forno Alpi Graie

Stazione Meteo
Stazione Meteo 2360m 7.8Km

Lago Dietro la Torre

Stazione Meteo
Webcam 1150m 8.6Km

Groscavallo

Webcam
Webcam 2650m 8.6Km

Rifugio Gastaldi

Webcam
Webcam m 9.7Km

Uja di Bessanese

Link copiato