Paur (Rocca la) Via Normale da Terme di Valdieri per il Colle Est della Paur

Paur (Rocca la) Via Normale da Terme di Valdieri per il Colle Est della Paur

Dettagli
Dislivello (m)
1594
Quota partenza (m)
1378
Quota vetta/quota (m)
2972
Esposizione
Varie
Grado
F+

Località di partenza Punti d'appoggio

Note
Itinerario di notevole dislivello e spostamento in ambiente solitario.
La fatica è ripagata dal panorama esteso che si gode dalla vetta, comprendente moltissimi laghi.
Avvicinamento
.
Descrizione

Dalle Terme di Valdieri si prosegue in direzione del Pian del Valasco. Prima di giungere al Piano, in corrispondenza della cascata si svolta a destra (palina) in direzione del Colle di Valmiana.
Si percorre il sentiero che con numerosi tornanti supera la prima scoscesa balza e si inoltra quindi tra gli alti pascoli della Val Miana.
A quota 2500 circa si abbandona il sentiero principale per seguire (palina) l’itinerario che verso sinistra conduce al Passo di Costa Miana (2600 m). Si entra quindi nella solitaria Valrossa, percorrendone in discesa il versante ovest. Arrivati in corrispondenza di un piccolo ponte in legno si abbandona il sentiero principale per seguire sulla destra (palina) i segnavia gialli
verso i laghi di Valrossa. Il sentiero, ben segnalato, si inoltra nella suggestiva Valrossa, dominata dall’aguzza sagoma della Rocca La Paur, costeggiando alcuni piccoli specchi d’acqua per poi attraversare una pietraia e giungere tra sfasciumi al Colle Est della Paur (2880 m circa). Da questo punto l’itinerario si fa più impegnativo e regala alcuni tratti di arrampicata.
Dal colle si scende leggermente verso Nord per poi salire in direzione della cresta spartiacque. A metà circa della cresta si piega decisamente a destra (ometti di pietra) percorrendo un traverso di roccette ed erba.
Si supera con cautela un breve tratto esposto ricco di appigli e si esce presto sull’aerea cresta terminale poco a Nord della vetta.

Variante di salita: canalone sud e diedro della cresta ovest.
Giunti a quota 2700 circa, lasciare alla propria destra i segni gialli che conducono al colle est e rimontare invece idetriti del ripido conoide sottostante l’evidente canalone sud. Salire quest’ultimo preferibilmente sul lato sx di salita, fino al colletto ovest con pendenze accentuate (casco consigliatissimo per via del terreno molto instabile). Giunti al colletto, cui perviene anche il canale nordovest del versante Riofreddo, salire su roccia buona un evidente diedro ben appigliato e non ripido, ma preceduto da un breve passaggio un poco esposto (II-) su placca abbattuta (attenzione se bagnata!). Terminato il diedro si volta a destra (ometti) a pochi metri dalla croce di vetta.
Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Cartografia:
IGC 1:50000 n.8 Alpi Marittime e Liguri
gulliver
15/08/2020
8 mesi fa
9 mesi fa
2 anni fa
3 anni fa
4 anni fa
5 anni fa
6 anni fa
8 anni fa
9 anni fa
10 anni fa
11 anni fa
12 anni fa
14 anni fa
15 anni fa

Tracce (1)

Risorse nelle vicinanze Mappa
Stazione Meteo 1390m 200m

Valdieri

Stazione Meteo
Webcam 2388m 6.5Km

Rifugio Questa

Webcam
Link copiato