Gelas (Cima dei) da San Giacomo, giro

Gelas (Cima dei) da San Giacomo, giro

Dettagli
Dislivello (m)
2100
Quota partenza (m)
1213
Quota vetta/quota (m)
3143
Esposizione
Nord-Ovest
Difficoltà sciistica
OSA

Località di partenza Punti d'appoggio
Rifugio Ellena Soria al Praiet

Note
Magnifico percorso ad anello dal rifugio Soria, molto vario e panoramico, che raggiunge una delle principali vette delle Marittime. Alcuni tratti alpinistici non banali e grande discesa, caratterizzata da 2 brevi risalite, 3 canaloni ripidi (fino a 40-45°) ma piuttosto brevi e splendidi pendii. Il canale più ripido è comunque quello che si fa in salita per raggiungere il Balcone dei Gelas. Dal Rifugio il dislivello complessivo in salita è di circa 1400 m.
Descrizione

Si sale lungo la gorgia della Maura superando un paio di rampe più ripide, fino a passare nei pressi della Pera de Fener ove si ha la magnifica visione del cosiddetto Canale degli Italiani (45-50 gradi).
Lo si sale sci ai piedi fin dove possibile e poi, legati gli sci sullo zaino, si prosegue con picozza e ramponi raggiungendo la cresta; questo punto è denominato Balcone dei Gelas (3085 m).
Da qui con un percorso di roccia si può arrivare direttamente sulla cima N dei Gelas, la più alta.
E’ però sciisticamente più interessante, giunti sul Balcone dei Gelas, togliere le pelli e divallare per 100-150 metri fino ad arrivare sulla verticale del caratteristico canale E; lo si risale a piedi (ramponi e picozza) fino ad arrivare alla forcella esistente fra le due vette, la S a sinistra e la N a destra. Alla forcella si lasciano gli sci e si sale (qualche facile passaggio di roccia) sulla Cima N dei Gelas, a destra.
Lungo il percorso di salita, con la dovuta prudenza specie nei primi metri del canale N, frequentemente ghiacciati (45-50 gradi) e spesso con pietre affioranti.
Un percorso oltremodo interessante è viceversa il seguente: giunti alla base del canale Est girare verso destra scendendo fino alla Terrazza dei Gelas. Effettuare un traverso verso il Colletto di St. Robert, scenderlo (ripido, ca. 45 gradi) e, dopo un ulteriore spostamento in traversata, risalire brevemente (50 m) alla forcella Roccati (intaglio di destra ma non raggiungere la forcella più alta a destra che non è scendibile sul versante opposto), per poi ricongiungersi all’itinerario di salita in qualche punto del canale (o gorgia) della Maura.
Il canale est presenta pendenze di circa 40° accentua la sua pendenza fino a raggiungere i 45 gradi nel tratto più in basso, al suo inizio. La lunghezza è inferiore ai 150 metri.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Link:
http://www.lalpinistavirtuale.it/SkiAlp3/Gita.asp?CC=EO24916&IDGita=499&IDeff=0
2 anni fa
5 anni fa
6 anni fa
7 anni fa
9 anni fa
10 anni fa

Tracce (1)

Risorse nelle vicinanze Mappa
Stazione Meteo 2020m 6Km

Diga del Chiotas

Stazione Meteo
Link copiato