Gelas (Cima dei) Traversata Cima della Maledia-C. d. Gelas, da S. Giacomo di Entraque

Gelas (Cima dei) Traversata Cima della Maledia-C. d. Gelas, da S. Giacomo di Entraque

Dettagli
Dislivello (m)
2600
Quota partenza (m)
1213
Quota vetta/quota (m)
3143
Esposizione
Varie
Difficoltà sciistica
OSA
Tipologia
Attraversa pendii ripidi

Località di partenza Punti d'appoggio
Rifugio Soria Ellena 0171 978382 www.rifugiosoriaellena.com

Note
Gita di grande soddisfazione e di notevole impegno fisico che si svolge in ambiente severo su pendii quasi sempre sostenuti e che permette di salire nello stesso giorno le 2 cime più importanti del gruppo. Per impegno fisico (il 2° giorno si salgono circa 2000 m) e tecnico (canalini da 45°/50° da scendere o salire con picca e ramponi e sci nello zaino, pendenze sostenute a volte con neve molto dura) il giro richiede una buona condizione fisica.
Descrizione

1° giorno dislivello 627m: salire al Rif. Soria seguendo l’itinerario estivo.

2° giorno dislivello 2000m: dal Rif. Soria prendere il canale in dir.sud-est e risalire l’evidente gorgia della Maura e superando un paio di rampe più ripide si giunge sotto il Canale degli Italiani. Proseguire in direzione Est puntando al Passaggio dei Ghiacciai che si raggiunge con un lungo e delicato traverso (35°) spesso ghiacciato. In presenza di neve dura conviene perdere un po’ di quota e risalire o usare i ramponi. Dal passo togliere le pelli e scendere circa 200 m in direzione del Lago Bianco fino a quota 2600 m, ripellare e risalire il ripido pendio verso Sud fino al Passo della Maledia (2927 m). Calzati i ramponi si sale il ripido canale centrale (max 45°) e si raggiunge in breve la panoramica cima della Maledia (3061 m). Scendere alla base e con gli sci nello zaino andare in direzione del Passo della Maledia e con picca e ramponi scendere il breve ma ripido canale (max 50°). Traversare in direzione sud-ovest perdendo quota aggirare una bastionata rocciosa e tenendo la curva di livello cercando di perdere meno quota possibile puntare ad arrivare sotto il Col Terrasse (2945 m-sopra il Lac Long). Con picca e ramponi o con gli sci risalire prima il ripido pendio poi il canale arrivando proprio di fronte al canale Est dei Gelas che si risale con picca e ramponi fino alla vetta. Ridiscesi dalla vetta si calzano gli sci e tenendosi in direzione Sud a quota 2900 m effettuare un lungo traverso verso il Colletto di St. Robert, scenderlo (ripido) e, dopo un ulteriore spostamento in traversata, risalire brevemente (50 m) alla forcella Roccati (intaglio di destra), per poi ricongiungersi all’itinerio di salita in qualche punto del canale (o gorgia) della Maura. Per chi fosse dotato di GPS allego la traccia dell’itinerario.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Cartografia:
IGC 113-Parc.Alpi Marittime
Bibliografia:
Grilli, Campana,Varie
sanet
21/05/2016
5 anni fa
8 anni fa
11 anni fa

Tracce (1)

Risorse nelle vicinanze Mappa
Stazione Meteo 2020m 6.1Km

Diga del Chiotas

Stazione Meteo
Link copiato