Calabre (Punta) Via Normale da Thumel per il Rifugio Benevolo

Calabre (Punta) Via Normale da Thumel per il Rifugio Benevolo

Dettagli
Dislivello (m)
1600
Quota partenza (m)
1870
Quota vetta/quota (m)
3445
Esposizione
Nord
Grado
F

Località di partenza Punti d'appoggio
Rifugio Benevolo 2285 m

Avvicinamento
Autostrada Torino-Aosta uscita Aosta Ovest, oppure SS26 del Piccolo San Bernardo fino a Villeneuve. Si continua a sinistra per Introd, oltre Plan d'Introd si continua a destra per la Val di Rhemes, percorrendo interamente la vallata sino al termine della strada, nei grossi piazzali di Thumel.
Note
Percorso tecnicamente facile, con pendenze piuttosto dolci. Tenere presente però, che gli ultimi 400 m di salita si svolgono su ghiacciaio, con alcune zone crepacciate..
Vista la lunghezza del percorso (circa 26 km a/r) adatta a escursionisti allenati oppure è preferibile pernottare al Rifugio Benevolo o al Refuge des Fonds.
Descrizione

Da Thumel 1848 m si prosegue sul sentiero n.13 che subito a fianco di un alpeggio si alza di quota fino a raggiungere una chiesetta, che precede un lungo tratto in falsopiano per facili prati, restando sempre sulla sinistra idrografica della Dora di Rhemes . Si prosegue toccando l’alpeggio Barmaverain 2099 m e si continua in falsopiano raggiungendo il Ponte Romano intercettando la strada sterrata per il rifugio.Qui seguendo il sentiero che sale il dosso sovrastante si arriva al Rifugio Benevolo 2285 m (circa 1h30′ dalla partenza). Scendendo al ponticello sotto il rifugio, in pochi minuti si perviene al Refuge des Fonds 2326 m, altra possibilità di pernottamento.
Si continua a sinistra dei rifugi, attraversando il torrente, seguendo il sentiero 13d, fino al bivio con il sentiero 13 c che condurrà ad un colletto poco distante dal Truc Tzanteleina 2640 m.
Continuare su vaga traccia (ometti e frecce gialle) sempre in direzione sud, percorrendo prima la morena e poi la conca sotto la Granta Parei, lasciando a sinistra il Lago Tzanteleina. Da qui a circa 2800 m si mette piede sul ghiacciaio, dove occorre trovare il punto di accesso trra una fascia crepacciata (generalmente si lasciano i crepacci a sinistra compiendo un semicerchio) raggiungendo un ripiano a 3050 m.
Continuare compiendo un arco di cerchio in senso antiorario, fino raggiungere il pianoro glaciale superiore, chiamato Ghiacciaio di Soches. Con percorso da destra a sinistra procedere in direzione della depressione tra la Punta Quart Dessus e la Punta Calabre. Risalire al meglio il pendio che si fa più ripido fino a sbucare sulla dorsale sommitale, a poche decine di metri dalla vetta.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Cartografia:
I.G.C. 1:25000 n° 102
Bibliografia:
Guida C.A.I. - T.C.I. Alpi Graie Centrali
gianmario55
01.07.2018
2 anni fa
4 anni fa
7 anni fa
10 anni fa
11 anni fa
14 anni fa
18 anni fa
20 anni fa

Tracce (1)

Condizioni

Link copiato