Betassa (Monte) da Raje

Betassa (Monte) da Raje

Dettagli
Dislivello (m)
1500
Quota partenza (m)
550
Quota vetta/quota (m)
1273
Esposizione
Varie
Grado
EE

Località di partenza Punti d'appoggio

Avvicinamento
Raggiunta Pont Canavese oltre la stazione della canavesana non si attraversa il ponte sul Soana ma si prosegue diritto, dopo il tornante di Trasoana si sale ancora un centinaio di metri poi si svolta a sx per la frazione Raje (cartello), un tratto di asfalto e poi di sterrato portano a raggiungere tale Borgo.
Note
Escursione invernale con buon dislivello e sviluppo, i sentieri anche se in qualche tratto non evidentissimi sono ancora in buono stato. Dalla cima e a tratti anche sul percorso il panorama sull’alta Valle Soana è veramente
molto bello.
Descrizione

Raggiunta la borgata Raje si parcheggia a sx pochi metri prima del pilone votivo, oltre questo a dx prima della casa un sentiero sale e in poco tempo raggiunge la mulattiera Punt dal Bigio.
Seguire la mulattiera che con un lungo percorso ad andamento trasversale in dolce salita, supera le case Rubello, lo stesso Punt del Bigio e si inerpica sul versante opposto giungendo alla borgata Gorla. Proseguire ora su strada asfaltata, e all’altezza della borgata Lupetta, a destra riparte il sentiero che giunge alla borgata Puet; ora si va a sinistra e si giunge alla chiesa di San Domenico e poi alla piazzetta di Coletto.
Si tralascia il sentiero che sale a Berchiotto e si prosegue sul sentiero con bolli gialli che partendo in leggera discesa percorre poi un traverso che tocca le baite di Lariccione e passando per Pian Cavallo raggiunge Fraschietto. Nell’ultimo tratto il percorso si fa più difficile con traccia da ricercare. Da Fraschietto si raggiunge la strada asfaltata che passando a fianco della Ca’ dal Cunt si inoltra nel vallone di Codebiollo, all’Alpe Balma si svolta a sx e dopo un tratto di strada si scende nel prato davanti all’Alpe Soli da qui un sentiero nel prato scende alla centrale sul rio Verdassa, attraversato il rio si segue il canale che in poco tempo raggiunge il borgo di Bech 985 m.
Si sale tra le case e quando si sbuca nella sterrata un cartello con la scritta Arcavùt indica il sentiero da seguire, non molto evidente, a tratti esposto in poco tempo porta a raggiungere il giardino pensile di questo fantastico borgo 1096 m purtroppo abbandonato ma esposto al sole anche in inverno dall’alba al tramonto.
Al centro delle case sulla sx sale un sentiero che stando alla dx di una bastionata rocciosa porta alla dorsale del Monte Betassa. Saliti 100 m di dislivello da Arcavùt si trova un bivio,a dx si raggiunge la distrutta borgata Bolli 1317 m, mentre per salire al monte Betassa si va a sx superando un ripido pendio tra i faggi con traccia di sentiero che porta al Pian della Poiana 1308 m, dal quale si segue la cresta a sx abbassandosi leggermente èer evitare qualche salto di roccia ed in breve si tocca la panoramica cima del Monte Betassa 1273 m.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Cartografia:
MU ed 05 carta della val soana
francoc59
31/01/2018
3 anni fa
6 anni fa
7 anni fa

Tracce (1)

Risorse nelle vicinanze Mappa
Webcam 1060m 1.8Km

Frassinetto

Webcam
Stazione Meteo 1240m 7.6Km

Colleretto

Stazione Meteo
Webcam 1100m 8Km

Santa Elisabetta

Webcam
Webcam 990m 9.1Km

Ronco Canavese

Webcam
Link copiato