Adami (Punta) da Pian della Mussa

Adami (Punta) da Pian della Mussa

Dettagli
Dislivello (m)
1550
Quota partenza (m)
1787
Quota vetta/quota (m)
3166
Esposizione
Sud-Ovest
Grado
EE/F
Sentiero tipo, n°, segnavia
Rari ometti

Località di partenza Punti d'appoggio
Rif.Gastaldi

Note
Punta posta su una dorsale parallela alla Bessanese. Non esistono sentieri e vi sono solo pochi ometti. Quindi itinerario spesso da inventare, anche se la meta è ben visibile salendo. Da evitare in condizioni di scarsa visibilità.
Dalla vetta splendido colpo d'occhio su Bessanese e Ciamarella, entrambe vicinissime.
Gita consigliabile quando siano ancora presenti nevai che facilitano la progressione su un terreno che altrimenti è costituito da sfasciumi.
Il dislivello tiene conto delle perdite di dislivello e risalite al ritorno.
Avvicinamento
Percorrere tutta la val d'Ala fino al pian della Mussa.
Descrizione

Dal Pian della Mussa salire al il rifugio Gastaldi.
Di qui scendere in direzione ovest per una cinquantina di metri in direzione dell’evidente morena che delimita i resti del ghiacciaio della Bessanese. Risalirla fino a portarsi sul filo e di qui, sempre sul filo, superare il pannello fotovoltaico e la nuova webcam panoramica e proseguire fino al suo termine su cui si trova un caratteristico masso. Oltrepassare il dosso e scendere dall’altro lato per massi fino ad un colletto, dirigersi, ancora in discesa, verso dx fino ad un valloncello. Di qui si deve risalire al colletto che si trova poco prima del crestone della Punta Adami.
In caso di neve raggiungere tale colletto risalendo per intero il pendio, in caso di assenza di neve risalire un pezzo del pendio e deviare a sx ad un evidente colletto prima di una cresta rocciosa rossastra che si scavalca utilizzando una cengia detritica alla sua sx .
Al colletto prima della cresta rocciosa si può anche arrivare salendo direttamente dietro il rifugio per pendenze notevoli . Quindi si giunge a un valloncello in cui scorre un torrentello di fusione. Al suo termine risalire il grosso nevaio presente anche a stagione inoltrata e puntare al colletto.
Risalire l’ultimo ripidissimo pendio e per cresta esposta raggiungere il dente della cima. Se lo si vuole risalire (esposto) farsi sicura in un’ottima fessura alla sua base.
Normalmente ci si può fermare all’anticima prima del tratto esposto.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Cartografia:
Fraternali
Bibliografia:
Alpi Graie Meridionali - Berruto, Fornelli
mowgli , mario-mont
23/08/2021
2 mesi fa
1 anno fa
3 anni fa
4 anni fa
5 anni fa
6 anni fa
7 anni fa
8 anni fa
9 anni fa
10 anni fa
11 anni fa
12 anni fa
13 anni fa
16 anni fa
19 anni fa

Tracce (2)

Risorse nelle vicinanze Mappa
Stazione Meteo 2659m 2.5Km

Rifugio Gastaldi

Stazione Meteo
Webcam 2650m 2.6Km

Rifugio Gastaldi

Webcam
Webcam m 3.6Km

Uja di Bessanese

Stazione Meteo 2360m 5.3Km

Lago Dietro la Torre

Stazione Meteo
Webcam 1400m 6.1Km

Balme

Webcam
Link copiato