Mangioire (Passo delle) da Pian della Mussa

Mangioire (Passo delle) da Pian della Mussa

Dettagli
Dislivello (m)
998
Quota partenza (m)
1767
Quota vetta/quota (m)
2765
Esposizione
Nord-Est
Grado
E
Sentiero tipo, n°, segnavia
Sentieri n° 218 e 281° - tacche bianco/rosse e ometti

Località di partenza Punti d'appoggio
Pian della Mussa

Note
Il Passo delle Mangioire mette in comunicazione il pian della Mussa con la val di Viù passando al lago della Rossa. Si percorre il vallone Saulera, circondato da severe pareti. Adesso che l’Alpe è abbandonata e vi sono solo rare mandrie al pascolo, il vallone è ritornato selvaggio.
Il sentiero nella prima parte è molto ripido e un po’ esposto, ma recentemente ne è stato ripristinato un altro, il 218 A, un po’ più tranquillo. Dal passo spettacolari panorami su Croce Rossa e Punta d’Arnas, con la Bessanese che spunta dietro il costone del Bessanetto. Salendo si è invece accompagnati dalla Ciamarella.
Quasi d’obbligo far pranzo al bellissimo lago del Bessanetto, che richiede solo un quarto d’ora di marcia in più.
Avvicinamento
Da Lanzo percorrere la provinciale della val d'Ala fino al suo termine, al pian della Mussa. Proseguire fino a trovare sulla destra il vecchio ristorante Bricco. Ampio parcheggio, a pagamento nei mesi estivi.
Descrizione

Superare la Stura su due ponti di legno, fino alle Case Sigismondi. Da qui salire, trascurando poi una traccia in piano. Dopo pochissimo si trovano i cartelli che indicano il sentiero 218 e la variante definita “dolce” 218A. Non credete a quanto scritto, anche su questo sentiero vi sono numerosi tratti ripidi .

Si sale fra gli arbusti, si passa alla sella del Roch Neir e si piega a sinistra salendo nel bosco, contornando la base del Tovetto. Il sentiero poi piega a sinistra con un paio di saliscendi e si congiunge con il vecchio 218 poco sopra l’alpe Saulera (2070m).

Da qui sale superando una bastionata coperta di arbusti e raggiunge un ameno pianoro. Qui si intravvede già la zona dove c’è il passo, davanti a noi. Si prosegue arrivando ad un altro ripiano. Da qui la traccia si sposta a destra effettuando un lungo e ripido traverso con alcuni tornanti. Giunti al paretone finale si sale con stretti e ripidi tornanti fino al caratteristico passo dal giusto nome (Mangioire significa mandibole in lingua piemontese).
Qui giunti scendere per pochi minuti sul sentiero che va al lago della Rossa, poi piegare a destra (segni bianco/rossi) proseguendo quasi in piano fino a trovare il bel lago del Bessanetto.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
valanga , mario-mont
10/08/2021
2 mesi fa
2 anni fa
4 anni fa
5 anni fa
8 anni fa
10 anni fa
11 anni fa
14 anni fa
17 anni fa
Risorse nelle vicinanze Mappa
Stazione Meteo 2659m 2.6Km

Rifugio Gastaldi

Stazione Meteo
Webcam 2650m 2.6Km

Rifugio Gastaldi

Webcam
Webcam m 3.6Km

Uja di Bessanese

Stazione Meteo 2360m 5.3Km

Lago Dietro la Torre

Stazione Meteo
Webcam 1400m 6Km

Balme

Webcam
Link copiato