Fer (Tete de) da Larche

La gita

Sciabilità :: **** / ***** stelle

osservazioni :: nulla di rilevante

neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida

neve (parte inferiore gita) :: altro

note su accesso stradale :: si parcheggia vicino al ponte nei pressi della pista di fondo

quota neve m :: 1600

attrezzatura :: scialpinistica

partiamo sci ai piedi percorrendo la pista da fondo, e dopo qualche minuto giriamo a destra in uno stretto valloncello, sulle orme di tracce recenti di salita sci-alpinistica. Il valloncello si restringe ed aumentano le pendenze, il versante di salita diventa estremamente scosceso ed una interruzione del manto nevoso ci costringe ad un delicato traverso senza sci si fango e detriti: il comodo sentiero estivo sale sulla destra orografica del valloncello, mentre noi siamo a sinistra. Effettuato il traverso e rimessi gli sci saliamo speditamente e raggiungiamo finalmente gli aperti ed assolati pendii superiori fuori dal bosco. Al contempo diviene sempre più significativo l'apporto nevoso dell'ultima nevicata, 15 cm di farina su fondo regolare ci fanno ben sperare per la discesa. Raggiungiamo la cima che permette di spaziare con la vista a 360 gradi sulle montagne circostanti: foto, cambio di assetto e giù...cerchiamo di tenerci nelle "combe" protette dal vento, troviamo farina compressa e lavorata dal vento, sempre divertente e piacevolmente sciabile, alcuni tratti con fondo irregolare impongono saltuariamente di alzare il piede dall'acceleratore. Arrivati al bosco non commettiamo più l'errore fatto in salita al mattino e seguiamo il comodo sentiero estivo che ci deposita comodamente alla pista da fondo
Sole, assenza di vento, bellissimi panorami ed una discesa piacevole e divertente fino al bosco per una giornata in trasferta alla ricerca di condizioni meteo buone e neve recente sciabile: obbiettivo perfettamente centrato!!!!
Pranzo all'Agri Bistrot La Pecora Nera di Pietraporzio dove abbiamo degustato un agnello sambucano in umido davvero fantastico, lo consiglio a tutti i buon gustai.
Ancora una bella gita ed una splendida giornata sui monti con il socio Andrea!
Ritorno nella valle dell'Ubayette dopo una inattesa discesa dall'Enclausetta in "boucle" nel dicembre 2016, scelta allora indotta dall'imperversare della nebbia sul versante italiano.

Gita caricata il 10/03/19

Le foto

partenza sulla pista da fondo
percorrendo la pista da fondo
i pendii superiori
in salita dopo il bosco
In salita sui pendii superiori
ultimi pendii che adducono alla Tete de Fer
Panorama sul versante francese verso sud dalla Tete de Fer
Panorama dalla Tete de Fer verso Larche
Un pò delle nostre firme in discesa
Descrizione completa dell'itinerario

Caratteristiche itinerario

tipo itinerario: pendii ampi
difficoltà: BS :: [scala difficoltà]
esposizione preval. in discesa: Nord
quota partenza (m): 1675
quota vetta/quota massima (m): 2883
dislivello totale (m): 1208