Martin (Punta) e Monte Penello da Camposilvano, anello per i monti Foscallo, Orologio, Sejeu, Proratado

L'itinerario

difficoltà: E   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Varie
quota partenza (m): 300
quota vetta/quota massima (m): 999
dislivello salita totale (m): 1100

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: titty79
ultima revisione: 03/07/14

località partenza: Camposilvano (Genova , GE )

cartografia: carta sentieri centro-ponente

descrizione itinerario:
Si parcheggia a Camposilvano.
Da dietro le prime case, si trovano gia’ le tacche (2 righe rosse) e il sentiero si alza direttamente sopra il paese, ripido e scomodo.
Si passa sotto i piloni dell’alta tensione fino a che si arriva ad un falsopiano.
Da qui gia’ evidente il tondeggiante monte Pennello.
Il sentiero porta ad un colletto dove si incrocia una poderale.
Seguirla verso sx fino ad arrivare in breve alla vetta del Pennello 995 mt dove c’e’ un vecchio e malconcio bivacco.
Ora e’ evidente la Martin 999 m che si raggiunge sempre su comodo sentiero seguendo sempre le tacche (2 righe rosse o pallino), si effettua una breve discesa e poi su crestina piu’ ripida ma comunque comoda si arriva alla croce di vetta.
Ripercorrere a ritroso il percorso fino al Pennello e poi ancora fino al colletto sottostante da dove si e’ arrivati all’andata.
Qua continua la poderale, AV, la si percorre fino ad arrivare ad una piccola elevazione tonda ed erbosa sulla sx, il monte Foscallo 987 mt che in brevissimo tempo si raggiunge e sulla cui punta vi e’ un bastone.
Si scende nuovamente sull’ AV, dopo una discesa, ancora sulla sx, appare la lunga cresta del Bric Orologio 939 m, lo si sale tra roccette ed erba, si trovano ometti, fino alla punta con la croce.
Si ripercorre la cresta a ritroso, si ritrova l’AV, e a questo punto, dopo averne percorsa un po’ ancora in discesa, si devia nuovamente a x per salire al Monte Sejeu 958 mt, su larga dorsale.
Si scende nuovamente su poderale, di abbandona l’AV, e si risale, di fronte, la dorsale erbosa del Monte Proratado 926 mt.
Da questo riguadagnare il sentiero sottostante (2 pallini blu o + rosso) e, quindi lasciare definitivamente l’AV, e raggiungere il colle del Garsello.
Seguire sempre il + rosso (S13), il sentiero si inoltra nel bosco.
Fare molta attenzione perche’ le tracce e le tacche terminano e riprendono, cercarle bene prima di proseguire fuori sentiero troppo a lungo.
Il percorso diventa anche abbastanza scomodo tra fogliame.
Si arriva alla localita’ Grillo e per strada asfaltata si raggiunge l’auto.