Proratado (Monte), da San Carlo per Lencisa

Proratado (Monte), da San Carlo per Lencisa

Dettagli
Dislivello (m)
800
Quota partenza (m)
294
Quota vetta/quota (m)
926
Esposizione
Varie
Grado
E
Sentiero tipo, n°, segnavia
Sentieri FIE croce rossa, triangolo rosso, rombo rosso

Località di partenza Punti d'appoggio

Note
Piacevole e vario percorso ad anello che percorre la testata della val Varenna con ampi panorami. Sconsigliabile in estate per le temperature elevate.
Avvicinamento
Da Genova-Pegli risalire la val Varenna per la stretta e tortuosa strada fino a San Carlo di Cese. Ampio parcheggio sulla destra poco dopo la chiesa.
Descrizione

Dal parcheggio poco oltre la chiesa di San Carlo di Cese (m 294) proseguire sulla strada principale e raggiungere in breve la borgata di Camposilvano. Al lato Nord dell’abitato piegare a sinistra per una stradina dove si trovano i segnavia. Seguire il segnale “croce rossa” che volta a destra e segue una stretta rotabile asfaltata che risale la valle del Grillo e, dopo alcune svolte, conduce sotto le case omonime (m 458). Qui si abbandona la stradina e si sale a destra per una bella mulattiera, attraversando le case del Grillo. La mulattiera risale a svolte il pendio boscoso, poi si porta sulla dorsale dove la si abbandona per seguire un sentiero che risale la dorsale stessa nel rado bosco. Si esce quindi su terreno più aperto e si raggiunge una sella (Colle del Garsello) dove si incrocia una stradina e il segnavia “triangolo rosso” che si seguirà al ritorno. Proseguire dritti in salita sempre seguendo il segnavia “croce rossa” e raggiungere in breve la vetta del monte Proratado (m 926, ometto, ampio panorama).
Dalla cima del Proratado scendere verso nord-ovest per pendii moderati e raggiungere la stradina ad una sella. (Da questo punto volendo con una deviazione a/r verso Nord si può raggiungere in breve il monte Sejeu, m 958). Seguire la stradina verso sinistra (segnavia “triangolo rosso”) tagliando il versante Sud del Proratado e tornando in breve al Colle del Garsello. Proseguire sulla stradina che, seguendo la cresta, scende verso la frazione di Lencisa. Superata una cappella (m 668), è consigliabile abbandonare il segnavia “triangolo rosso” e salire a sinistra per prati al Monte de’ Torbi (m 743), in posizione isolata e panoramica. Da questa cima erbosa scendere in breve verso Sud ad un passaggio intagliato nella roccia dove si ritrova il segnavia “triangolo rosso” che scende a Lencisa.
Superata Lencisa (m 569), situata su un colle tra val Varenna e val Polcevera, proseguire in salita su strada asfaltata sempre seguendo il segnavia “triangolo rosso”. Dopo circa 1 km, superata l’Osteria Bossero, abbandonare la strada asfaltata e prendere a destra una pista sterrata che scende dolcemente nel bosco (vecchi segnavia “rombo rosso”). Dopo un tratto la sterrata diventa mulattiera, supera le Case in Persego e raggiunge una rotabile asfaltata. Scendere lungo la rotabile attraversando le Case Giachin, a valle delle quali si ritrova la mulattiera che scende a svolte in breve alla chiesa di San Carlo di Cese. Totale 12 km, circa 800 m D+.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Cartografia:
Carta dei sentieri FIE 1:25000 GE-9 Pegli-Prà-Piani di Praglia; Tav. IGM 1:25000 Voltri, Sestri Ponente
coboldo
30/12/2020
11 mesi fa

Tracce (2)

Link copiato