Paian (Testa) da Mezzenile, anello per l'Alpe Belvedere

sentiero tipo,n°,segnavia: Sentiero n° 205 segnato con tacche bianco-rosse
difficoltà: E   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Varie
quota partenza (m): 680
quota vetta/quota massima (m): 1856
dislivello salita totale (m): 1176

copertura rete mobile
vodafone : 80% di copertura
tim : 90% di copertura
no operato : 0% di copertura

contributors: riccardo negri mario-mont
ultima revisione: 23/04/15

località partenza: Mezzenile (Mezzenile , TO )

cartografia: Fraternali 1:25000 n.8 Valli di Lanzo

accesso:
Percorrere la val d’Ala fino a superare Pessinetto. Svoltare a sinistra dopo il paese e percorrere la strada fino al centro di Mezzenile

note tecniche:
Facile escursione, che conduce su una punta veramente panoramica su tutte le vette della val d’Ala.
Ideale per inizio primavera o tardo autunno.
Sviluppo notevole (quasi 20 km)e discreto dislivello, quindi da non sottovalutare.
Difficoltà T , meno il tratto di sentiero dal bivio dell’Alpe Belvedere alla vetta, che risulta E.

descrizione itinerario:
Dalla piazza del municipio di Mezzenile tornare indietro ed imboccare la strada verso Catelli e dirigersi verso la frazione Vernai.
Percorrere la strada prima asfaltata e poi sterrata che sale verso la cappella della Consolata. Una mulattiera nel bosco, ben indicata, permette di tagliare numerosi tornanti costeggiando alcuni piloni votivi fino a raggiungere la cappella a 1073 m. Proseguire lungo la strada, utilizzando eventualmente le molte scorciatoie (sempre segnate con tacche bianche e rosse) fino ad arrivare in vista dell’’Alpe Belvedere.
Qui voltare a destra (cartello) su un sentiero che inizia a risalire l'intera dorsale sul filo fino alla Testa della Cialma 1620 m, per poi spostarsi con un lungo traverso sul versante nord fino a passare sotto l’Alpe del Conte 1767 m.
Con un traverso dirigersi verso il colle a nord dell'Alpe e di qui per prati seguendo gli ometti fino in punta.

La discesa può avvenire per lo stesso itinerario o compiendo un bell’anello.
In questo caso scendere dalla vetta sulla strada che passa ad ovest dell’alpe del Conte. Percorrerla in direzione sud . Essa passa al colle dou Porti Neuv e poi scende nel vallone sotto la Rocca Moross, con numerose svolte, incontrando molti alpeggi.
Si dirige poi verso nord-est con una decisa salita con due tornanti, pervenendo all’Alpe Belvedere e chiudendo l’anello. Da qui si riprende l’itinerario di salita sulla sterrata.
Vi è anche la possibilità di imboccare un sentiero (segnato) che scendendo lungo il bosco si ricongiunge alla strada proveniente dalla Cappella del Giardino. Sempre lungo la strada scendere fino a Mezzenile.