Foens (Forte) da Savoulx, giro

difficoltà: MC+ / MC+ / S1   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Sud
quota partenza (m): 1100
quota vetta/quota massima (m): 2208
dislivello salita totale (m): 1120
lunghezza (km): 31

copertura rete mobile
wind : 60% di copertura
vodafone : 100% di copertura
no operato : 0% di copertura

contributors: lucabelloni igor_c
ultima revisione: 02/11/09

località partenza: Savoulx (Oulx , TO )

cartografia: carta Fraternali 1:25.000 - Alta Val Susa n.1

bibliografia: matteo Zunino

accesso:
Dall’uscita dell’autostrada di Oulx proseguire sulla statale in direzione Bardonecchia fino a raggiungere la frazione di Savoulx. Proseguire fino alla fine del paese dove si lasciano le auto, proprio in corrispondenza del vecchio ingresso dell’autostrada, oggi chiuso da un cancello.

note tecniche:
Gita facile ottima per chi sta prendendo confidenza con le discese su sentiero, ma adatta anche a chi vuole divertirsi su un bello e rilassante singletrack.
data l'esposizione è praticabile già dalla tarda primavera.

descrizione itinerario:
Da Savoulx, al fondo del paese, si imbocca la via la Roche che diventa presto sterrata e che risale nel bosco con numerosi tornanti dal fondo in discrete condizioni. Lasciata la deviazione per le Gr. Foens, si perviene a La Roche (8,5 Km circa – quota 1.890 m) dove si trova la cappella dedicata alla Madonna delle Nevi.
Fin qui la salita è piuttosto regolare e non presenta grosse difficoltà, mentre dopo La Roche la pendenza aumenta sensibilmente e si alternano tratti meno ripidi a delle rampe decisamente impegnative (14-15% circa).
Arrivati alla strada che mette in comunicazione il colletto Pramand ed il colle Basset con il forte Foens (11,3 Km), si svolta a sinistra e con un veloce traverso si perviene in breve all'ingresso del forte Foens (12,7 Km – quota 2.216 m).

DISCESA
Proprio di fianco all’ingresso del forte prendere sulla sinistra il sentiero indicazioni Millaures / Suppas, sempre molto evidente e ben segnalato (sono presenti anche cartelli indicatori MTB della Federazione Francese). La discesa si svolge quasi interamente in uno splendido bosco di conifere, il sentiero è bellissimo e interamente ciclabile, presentando solo pochissimi e brevi passaggi più impegnativi per fondo e pendenza.
Dopo circa 1 Km di discesa, in corrispondenza di un tornante a destra, trascurare un sentiero meno pronunciato e raggiungere il rio Perilleux. Senza attraversarlo si svolta a sinistra. Ad un nuovo bivio appena dopo un ponticello di legno si continua a destra, imboccando il sentiero che per qualche metro scende piuttosto ripido ed è anche parecchio scivoloso. Si arriva alla radura nella pineta che ospita le Gr. Suppas (17 km circa).
Pochi metri sotto la frazione si svolta a destra seguendo il sentiero che, con alcuni saliscendi, porta a Gleise. Superata quest’ultima frazione e seguito l’asfalto per un centinaio di metri, si imbocca sulla sinistra una mulattiera in discesa che in breve conduce al cimitero di Millaures. Da qui seguire scendere su asfalto per un centinaio di metri e quindi svoltare a destra e poi dopo altri 200 metri a sinistra.
Con una brevissima salita si raggiungono alcune case, dove si prende lo sterrato sulla destra (cartello di legno con indicazione Rivaux) che conduce velocemente alla statale. Proseguire in direzione Oulx per poche centinaia di metri e quindi, appena dopo il bivio per Royeres, abbandonare l’asfalto e imboccare sulla destra lo sterrato che corre parallelo al fiume.
Arrivati a Beaulard, appena prima del passaggio a livello svoltare a destra e proseguire parallelamente alla Dora, costeggiare il campeggio e continuare per alcuni Km fino a quando si raggiunge un bivio. Prendere a sinistra, superare il ponte sulla Dora e passare sotto l’autostrada e la ferrovia e in breve si ritorna a Savoulx.