Fer (Tète de) da Larche per il Vallon de Corrouit

tipo itinerario: pendii ampi
difficoltà: BR   [scala difficoltà]
esposizione: Nord
quota partenza (m): 1675
quota vetta/quota massima (m): 2884
dislivello totale (m): 1209

copertura rete mobile
vodafone : 20% di copertura
no operato : 0% di copertura

contributors: ste_6962
ultima revisione: 19/04/09

località partenza: Larche (Larche , 04 )

punti appoggio: Gite d'Etape di Larche

cartografia: IGN foglio 3538 ET

note tecniche:
L'itinerario di salita si svolge su pendii ampi con qualche tratto ripido e una cresta con un breve tratto di misto che precede l'arrivo in vetta da affrontare con attenzione (consigliabile avere al seguito piccozza e ramponi).
La parte iniziale del percorso, nel bosco non è facilissima da individuare se non sono presenti tracce.

descrizione itinerario:
Da Larche, parcheggiata l'auto nei pressi del Gite d'Etape, si segue inizialmente la pista per lo sci da fondo che sale sul lato destro del Vallon de l'Ubayette. La stradina è quasi pianeggiante, la si segue fino all'altezza di Maison Meane sull'altro lato del Vallone come riferimento.
Quando si è all'altezza di Maison Meane si deve lasciare la stradina che prosegue verso il Vallon de Lauzanier e iniziare a salire un sentiero che sale nel bosco, con una lunga serie di tornanti, questo tratto in mancanza di una pista non è semplice da trovare.
Superato il primo tratto nel bosco si entra nel Vallon de Corrouit e ci si tiene al centro del Vallone per un buon tratto. Tenendo come riferimento la cima Pointe de Vermeille, quando si arriva sotto i pendii che puntano a questa cima, si piega a sinistra per entrare nel vallone compreso tra la Pointe de Vermeille a destra e la cima dello Chateau Lombard a sinistra, proseguendo, si sale tenendosi al centro di questo valloncello.
Si raggiunge un ampio pianoro a quota 2500 m. Da qui si può risalire in vetta senza percorso obbligato: rimontando direttamente la "pala" finale (inialmente seguendo un impluivio a centro del versante), oppure tenersi più a dx puntando verso il colletto alla base della cresta Ovest e quindi costeggiare questa nel primo tratto e seguendola nel secondo.
Le roccette finali, se poco innevate, possono essere evitate raggiungendo la cresta nord.