San Michele e Bettone (Colli)da Ponte Marmora, giro per San Michele di Prazzo, Elva e San Martino di Stroppo

San Michele e Bettone (Colli)da Ponte Marmora, giro per San Michele di Prazzo, Elva e San Martino di Stroppo

Dettagli
Dislivello (m)
1500
Quota partenza (m)
944
Quota vetta/quota (m)
1960
Lunghezza (km)
35
Esposizione
Nord
Difficoltà salita
BC
Difficoltà discesa
BC

Località di partenza Punti d'appoggio

Note
Itinerario di buon dislivello di discreto sviluppo, con due belle discese non difficili e quasi interamente ciclabili; le salite su asfalto o comode sterrate riducono il portage a zero.
Descrizione

Da Ponte Marmora risalire a Prazzo Inferiore, lasciare la provinciale svoltando a destra verso San Michele; raggiunta la borgata nuova svolta a destra, direzione borgata Allemandi, raggiunta la quale si imbocca la stradina inerbita fra le case (tacche gialloblu del PO-variante non molto evidenti) che più avanti confuisce in una sterrata dall’ottimo fondo che termina a poche decine di metri dal Colle San Michele (1.932 m).
Si inizia quindi a pedalare sullo stretto single track, inizialmente in salita con tratti abbastanza esposti, che taglia i ripidi valloni soprastanti le borgate Lischia e Brione di Elva; una brusca svolta a destra presso una radura annuncia l’inizio della discesa, che su fondo ottimo nel bel bosco di larici conduce, con pochi passaggi impegnativi, a valle di Chiosso Superiore.
Un breve tratto a spinta fa guadagnare la strada che, seguita in discesa (e poi nuovamente in salita) porta a Serre, capoluogo di Elva; qui si seguono le tacche gialle del PO verso borgata Mattalia; un breve taglio su sentiero e ci si immette sulla sterrata che con pendenze molto decise conduce alla Cappella di San Giovanni, splendido punto panoramico.

Inizia la discesa, già descritta qui: (http://www.gulliver.it/itinerario/52736/): traverso scorrevole e breve risalita al Colle Bettone, quindi veloce discesa sul PO tra i radi larici, tagliando i tornanti della strada, fino a San Martino; un breve tratto di sterrata e si imbocca, a destra, la “strada napoleonica”, segnalata dalle tacche gialloblu del PO-variante che, con andamento sinuoso, ampi tornanti fra boschi e radure, raggiunge le Grange Vignali e l’asfalto di fondovalle, a poca distanza dall’auto.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Cartografia:
Fraternali Alte Valli Varaita-Maira 1:25.000
gerpok
25/10/2018

Nelle vicinanze Mappa

3 anni fa
4 anni fa
5 anni fa
8 anni fa

Tracce (2)

Risorse nelle vicinanze Mappa
Webcam 1180m 3.5Km

Marmora

Webcam
Stazione Meteo 1770m 6.4Km

Elva

Stazione Meteo
Stazione Meteo 2135m 8Km

Pian delle Baracche

Stazione Meteo
Link copiato