Mroz (Scoglio di) – Via Gogna

Mroz (Scoglio di) – Via Gogna

Dettagli
Sviluppo arrampicata (m)
160
Esposizione
Sud-Est
Grado massimo
6a+
Difficoltà obbligatoria
5c

Località di partenza Punti d'appoggio

Note
La via è quasi chiodata (lunga) e ha le soste a spit con anelli di calata. Portare una serie di friend, 2 corde da 60 m. Nut facoltativi.
Una delle più belle arrampicate tradizionali della valle del Piantonetto con una gran varietà di situazioni e di stili.
Avvicinamento
Da Torino o da Milano raggiungere Courgnè, imboccare la Valle dell'Orco e proseguire sino a Locana. Pochi kilometri oltre, a Rosone, salire a sinistra per la Valle del Piantonetto-Rifugio Pontesi fino a San Giacomo (1125 m). Proseguire per la stretta strada asfaltata, (vietato il transito, proprietà privata) e dopo aver superato un piano con baite, prendere una stradina che sale a sinistra (vietato il transito, proprietà privata) e che porta ad una teleferica di servizio .

A piedi portarsi a destra sul tetto della costruzione (ometti) e reperire una traccia che sale ripida sulla sinistra orografica del torrente.
In vista di un evidente salto roccioso con 2 grottine, due varianti:
1 - seguire la traccia che sale a destra ripida per il bosco. Grazie anche a qualche corda che facilita i passaggi più disagevoli seguire il ripido bosco e poi per i risalti superiori fino alla base della Grassi. In brevissimo si giunge alla Gogna-Cerruti.
2 - continuare per il canalone fino a un grosso masso che lo ostruisce e che occorre superare attraverso un buco (passaggio di IV o scaletta di cordini o doppia dalla cima del masso). Poi si costeggia la parete rocciosa verso destra e si sale per tracce nel bosco fino sotto la parete dello Scoglio.
Descrizione

L1 – 5a, 25m
Salire la fessura-camino fino al suo termine, superare l’albero e sostare a sinistra su comoda cengia.

L2 – 5c, 25m
Verticalmente lungo la lastra in opposizione (spit), quindi verso destra sfruttando una fessurina (chiodo). Ancora per fessura (un po’ più larga, bong) fino al camino.

L3 – 5a, 25m
Nel camino verso destra sostare alla base di un diedro strapiombante.

L4 – 6a+ (VI/A0), 25m
Salire il diedro strapiombante (2 chiodi) ed uscire in fessura (chiodo) salendo fino al terrazzo ove si sosta.

L5 – 5c, 30m
Salire una strozzatura verso sinistra e continuare nel camino (2 chiodi) successivo fino al grosso terrazzo di sosta.

L6 – 5b, 35m
Dal terrazzo si gira dietro lo spigolo a sinistra della sosta(spit) e si prosegue per una fessura verso dx(spit); infine per diedro appoggiato (spit) sfruttando la placca del suo lato sinistro e tramite zolle erbose nel tratto finale si perviene al terrazzo finale.

Discesa in doppia sulla via. Da S6 a S4, da S4 a S2 (rischio incastro corde), da S2 alla base.

NB
Dal terrazzo della sosta 5, anzichè girare lo spigolo a destra della sosta si può proseguire per le due ultime lunghezze di impressioni di Settembre (6a, 5c)

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Storico:
Leo Cerruti e Alessandro Gogna il 10 giugno 1973
Bibliografia:
Rock Paradise - Maurizio Oviglia - bibliografia G.Predan R. Sartore
ribivo
26/07/2020
10 mesi fa
12 mesi fa
2 anni fa
3 anni fa
4 anni fa
5 anni fa
6 anni fa
7 anni fa
8 anni fa
9 anni fa
10 anni fa
11 anni fa
12 anni fa
13 anni fa
14 anni fa
15 anni fa
16 anni fa
17 anni fa
18 anni fa
Risorse nelle vicinanze Mappa
Webcam 2200m 3.7Km

Rifugio Pontese

Webcam 2850m 7.9Km

Ghiacciaio di Chardoney

Webcam
Webcam 1700m 8.6Km

Webcam Punta Cialma

Webcam
Link copiato