Gran Carro (Triangolo del) Brio Blu

Gran Carro (Triangolo del) Brio Blu

Dettagli
Altitudine (m)
2500
Dislivello avvicinamento (m)
600
Sviluppo arrampicata (m)
230
Esposizione
Sud-Est
Grado massimo
6b
Difficoltà obbligatoria
6a

Località di partenza Punti d'appoggio

Note
Via abbastanza continua, ma in ambiente solare ed al cospetto delle imponenti pareti del Piantonetto.
Peccato che non raggiunga una cima di rilievo....
L'arrampicata è tecnica e mai di forza e richiede perlopiù passaggi di aderenza ed equilibrio.
L'attrezzatura in loco seppur sicura, comincia in alcuni punti ad essere vetusta.
Soste con due spit, cordino e maillon.
Lungo i tiri sono presenti uno spit ogni 2/3 metri sulle difficoltà intermedie (6a). Spit più ravvicinati sul 6b, eccetto che nella fessura del 3° tiro; mentre nei tiri iniziali ci sono 2/3 spit per tiro.
Utili due friend piccoli.
I tiri impegnativi sono continui.
Avvicinamento
Si attraversa la diga del Teleccio e si imbocca il sentiero più basso. Lo si percorre con un traverso ascendente verso sx (ometti) raggiungendo dopo circa 30 min. l’Alpe Drosio di sopra (m 2258). Si prosegue su sentiero(direz. sud) sino ad un colletto. Si lascia il sentiero e si rimonta un ripido dosso erboso verso NW in direzione della Bocchetta del Drosio sino ad un piccolo ripiano erboso. Ci si dirige verso lo zoccolo, risalendo la pietraia che si presenta, sopratutto ad inizio stagione, innevata. Si risale lo zoccolo, circa 50 metri prima di una gola incassata con torrente(ometto alla base, diff. II-III)) e si raggiunge uno ancoraggio a spit per doppia da utilzzare in discesa. Dalla doppia si traversa in ascensione a sx (ometti) raggiungendo una cresta da dove si è in vista della parete e dell’attacco che si raggiunge in breve (1,30 dalla diga).
Descrizione

Si attacca la parete nel canale che delimita le placche a dx.
L1: placca inclinata con fessura (4b) (protezione lunga)
L2: placca più ripida (5a passo 5b)
L3: muretto con piccolo tetto (6a) dopo fessura da integrate con nut medi(6a +)
L4: muro con passo iniziale a sx (6b) poi presa lama (fragile) muro con pancia ben protetto (6b)
L5: muro e dopo serie di fessure in successone molto belle (6a)
L6: muretto verso dx (4b) proseguire, saltare la sosta di calata, e proseguire su terrazzi erbosi sino ad un diedro che si sale ( 5c).
L7: diedro finale (6b)

DISCESA:
in doppia lungo la via. Allo zoccolo, doppia attrezzata
Nota: Gli ultimi due tiri sono della via Pepper Moon, volendo fare la via originale percorrere il filo di spigolo dx ( 5b)

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Bibliografia:
Rock Paradise (M.Oviglia)
belforte
22/06/2019
1 anno fa
3 anni fa
7 anni fa
8 anni fa
9 anni fa
10 anni fa
11 anni fa
12 anni fa
13 anni fa
14 anni fa
15 anni fa
16 anni fa
18 anni fa
Risorse nelle vicinanze Mappa
Webcam 2200m 3.4Km

Rifugio Pontese

Webcam 2850m 8.3Km

Ghiacciaio di Chardoney

Webcam
Link copiato