Finsteraarhorn da Fiesch per la Konkordiaplatz

Finsteraarhorn da Fiesch per la Konkordiaplatz

Dettagli
Dislivello (m)
3050
Quota partenza (m)
2221
Quota vetta/quota (m)
4273
Esposizione
Varie
Grado
PD+

Località di partenza Punti d'appoggio
Konkordiahutten; Finsteraarhornhutten

Avvicinamento
Accesso stradale: Domodossola, Sempione, Briga, valle Di Goms fino a Fiesch (parcheggio stazione funivia). Con la cabinovia salire a Fiescheralp.
Note
Il dislivello tiene conto delle numerose discese e risalite.
Descrizione

Dall’arrivo della cabinovia a Fiescheralp prendere a destra una sterrata che porta a Obers Talli dove si percorre una galleria (circa 1 km.) sbucando verso il Marjelensee (lago glaciale a lato dell’Aletschgletscher) scendere verso il ghiacciaio prima su buon sentiero passando accando a altri laghetti.
Iniziare la salita sul pianeggiante ghiacciaio e gradatamente portarsi al centro tra le crestine di due morene e seguirle continuamente (è lungo!), fino a giungere in prossimità del Konkordiaplatz.
Da qui volendo pernottare alla Konkordiahutten portarsi sotto la bastionata a NO del rifugio (crepacci a volte insidiosi) fino ad incontrare la scala metallica che porta al ripiano del rifugio; fin qui 5-6 ore di marcia. Il rifugio è posto oltre 150 m di dislivello sopra il livello del ghiacciaio.
Altrimenti abbandonare l’Aletschgletscher e deviare a destra inoltrandosi nel Gruneggfirn e risalirlo fino alla Grunhornlucke (crepacci sotto il colle); scendere sull’altro versante (crepacci, meglio stare sulla sx) e puntare allo sperone posto di fronte risalendolo in parte e raggiungendo, per traccia di sentiero in parte attrezzato con catene, la Finsteraarhornhutten; altre 3 ore. Anche qui il rifugio è posto 100 m sopra il livello del ghiacciaio.
Salita alla vetta: salire su facili tracce di sentiero il soprastante sperone fino alla sua sommità; portarsi sul ghiacciaio soprastante e deviare a sinistra fino a giungere ad una insellatura (Fruhstuckplatz) del crestone sud ovest della vetta; valicarla e attraversare a destra orizzontalmente il ripido pendio, quindi risalire il ghiacciaio di fronte che diventa man mano più ripido addolcendosi solo all’insellatura della cresta nord-ovest (Hugisattel); attaccare la cresta di misto (II) fino in vetta.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Storico:
Nota: al Konkordiaplatz si può giungere scendendo dal Jungfraujoch (trenino non a buon prezzo!) o dalla Lotschenlucke (Lotschenhutte Hollandia) giungendo da Goppenstein-Fafleralp (interminabile).
mountain
20.08.2018
2 anni fa
3 anni fa
4 anni fa
5 anni fa
11 anni fa
18 anni fa

Condizioni

Link copiato